Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fisco, meno errori e più informazione
di Massimo Mobilia

Serit Sicilia e Agenzia delle Entrate hanno aperto un tavolo tecnico per aumentare il rispettivo tasso di qualità. Obiettivo: maggior numero di sportelli a disposizione dei contribuenti e formazione interna

Tags: Agenzia Delle Entrate, Serit Sicilia



PALERMO - Il Fisco siciliano a passo con i tempi e più rispettoso dei diritti dei contribuenti, attraverso l’informazione e la formazione, con un numero maggiore di sportelli e meno errori. Serit, agente della riscossione nell’Isola, e l’Agenzia delle Entrate si organizzano per affrontare le nuove e più incisive procedure di riscossione nel rispetto dei diritti dei cittadini. L’obiettivo è anche quello di far dialogare i cittadini in tempo reale con il fisco e pagare i tributi senza sostenere attese estenuanti. Su questi i temi si sono confrontati i rappresentanti di Serit Sicilia e Agenzia delle Entrate, riuniti intorno al tavolo tecnico insediatosi due giorni fa, per la prima volta a Palermo, presso la Direzione Regionale dell’Agenzia. L’obiettivo finale è  quello di garantire migliori servizi ai contribuenti anche attraverso l’apertura di nuovi sportelli di riscossione presso uffici dell’Agenzia delle Entrate e un costante monitoraggio dei risultati della lotta all’evasione.

All’incontro hanno partecipato i vertici di Serit Sicilia, il vicepresidente Angelo Cuva, il direttore generale Antonio Finanze e il responsabile dello Staff Comunicazione Societaria Valerio Arena e, per l’Agenzia delle Entrate, il direttore regionale Castrenze Giamportone, il capo settore Controlli, contenzioso e riscossione Filippo Tigano e Filippa Valenti, capo ufficio Riscossione.

“Potenziare l’informazione e la formazione sulle procedure e sui servizi ai cittadini - ha dichiarato Angelo Cuva - consentirà di evitare errori e garantire il massimo rispetto dei diritti del contribuente”. è stato approvato, inoltre, il progetto di costituzione della rete di sportelli Serit Sicilia presso gli uffici delle Entrate, dislocati sul territorio regionale (in base alla viabilità e al bacino di utenza potenziale), la cui apertura è prevista nel corso del 2011, e definite le modalità per garantire un costante scambio di informazioni tra i due Enti, anche con l’attivazione di tavoli tecnici a livello provinciale. Dopo una prima fase di monitoraggio dei risultati delle attività in atto, verranno inoltre definite le strategie comuni volte ad ottimizzare la riscossione, soprattutto nei confronti dei contribuenti con carichi rilevanti.

Articolo pubblicato il 11 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus