Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ancora cinque Aziende non pubblicano i tempi
di Maria Francesca Fisichella

Per il Piano nazionale delle liste d’attesa priorità all’informazione. A distanza di 9 mesi dalla disposizione dell’assessore

Tags: Sanità, Massimo Russo



Se in certi casi è concreta la difficoltà di reperire i numeri utili per le prenotazioni, lo è ancor più l’impossibilità di poter effettuare una prenotazione on-line. Del resto, non è nemmeno sicuro trovare il sito web dell’azienda sanitaria, come nel caso dell’Asp di Agrigento! È impossibile, di conseguenza, visionare le liste d’attesa, benché secondo il Piano nazionale di governo delle liste di attesa per il triennio 2010-2012 “L’informazione e la comunicazione sulle liste d’attesa vanno sostenuti e potenziati attraverso strumenti finalizzati a sviluppare e rafforzare la multicanalità nell’accesso alle informazioni, attraverso campagne informative, Uffici relazioni con il pubblico (Urp), Carte dei servizi, ma anche realizzando sui siti web regionali e aziendali delle sezioni dedicate e facilmente accessibili”.

A tal fine, lo scorso 22 marzo, l’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, rendeva noto l’obbligo di pubblicazione delle liste d’attesa, invitando i direttori generali delle aziende del Ssr ad attivarsi, affinché fossero resi disponibili sui siti web aziendali, sottolineando la necessità di adeguamento “In tempi brevissimi” e ribadendo che la pubblicazione doveva essere “regolarmente aggiornata con cadenza mensile”.

A novembre 2010, attraverso la ricognizione dei siti web aziendali, si riscontrano ancora diversi casi di inadempienza rispetto alle disposizioni dell’Assessorato. Così il caso dell’Azienda ospedaliera”Cannizzaro” di Catania, dell’Arnas “Garibaldi, S.Luigi Currò, Ascoli-Tomaselli” di Catania, dell’Aoup “Policlinico-V.Emanuele” di Catania e dell’Aoup “P.Giaccone” di Palermo.
Vi sono, poi, i casi in cui le liste sono pubblicate ma non sono aggiornate mensilmente, come l’ Asp di Caltanissetta (ultimo aggiornamento al 31 marzo 2010, anche se sul sito si legge che è in corso di ultimazione), l’ Asp di Messina (ultimo aggiornamento al 17.9.2010), l’Asp di Palermo (che, oltre a segnalarle poco efficacemente in “Eventi” del 28.06.2010, fa risalire l’ultimo aggiornamento ad agosto 2010), l’Asp di Trapani (ultimo aggiornamento al 30.09.2010), l’ Az. Osp. “V. Cervello - Villa Sofia” (ultimo aggiornamento al 14.10.2010), ed infine l’Aoup “G. Martino” di Messina (ultimo aggiornamento ad agosto 2010). Non ultimo l’Arnas “Civico e Benfratelli, G. Di Cristina e M. Ascoli” di Palermo che le segnala all’interno della voce riguardante il “Centro unico prenotazione”.

Articolo pubblicato il 19 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Due anni per una mammografia -
    Disservizi. Sanità: l’odissea per ottenere una prestazione.
    Rapporto Codacons. Prenotazione visite per telefono a settembre 2010 dalle operatrici del centro di ricerca: difficoltà già a reperire i numeri di telefono delle Asp siciliane da internet o Pagine gialle.
    Record di attese. 330 giorni per un Ecocolordoppler arti inferiori a Enna; per un Ecocardiogramma fuori provincia di Messina la prima data utile ottobre 2010, in città maggio 2011 (240 gg).
    (19 novembre 2010)
  • Ancora cinque Aziende non pubblicano i tempi -
    Per il Piano nazionale delle liste d’attesa priorità all’informazione. A distanza di 9 mesi dalla disposizione dell’assessore
    (19 novembre 2010)


comments powered by Disqus

´╗┐