Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Riciclo e valorizzazione, recepita la direttiva Ue
di Rosario Battiato

Appena due giorni fa il Consiglio dei ministri ha approvato la 98/2008. Nell’Isola la trasformazione di rifiuti in energia pari allo 0,6%

Tags: Rifiuti, Raccolta Differenziata, Unione Europea



PALERMO – Risolvere il dramma rifiuti nell’Isola è una necessità isolana, ma anche un richiesta europea. L’ultima direttiva dell’Unione in materia di rifiuti (la Direttiva 2008/98/CE) – approvato due giorni fa in Consiglio dei Ministri il Decreto Legislativo che la recepisce - prevede l’incenerimento a determinate condizioni.

La direttiva, che è anche l’ispiratrice della l.r. 9/2010 della Regione Siciliana, dona priorità alla sostenibilità ambientale e quindi, secondo quanto previsto già nella risoluzione del 24 febbraio del 1997, la “prevenzione e il riutilizzo e il riciclaggio di materiali dovrebbero preferirsi alla valorizzazione energetica dei rifiuti, nella misura in cui essi rappresentano le alternative migliori dal punto di vista ecologico”.

Tuttavia l’Ue non esclude questa pratica, comune in diverse parti d’Europa, purché “le autorizzazioni concernenti l’incenerimento o il coincenerimento con recupero di energia sono subordinate alla condizione che il recupero avvenga con un livello elevato di efficienza energetica”.
Intanto nell’Isola, come coronamento di un sistema gestionale in fallimento, anche la valorizzazione energetica è da record negativo.

In Sicilia l’incenerimento in relazione alla produzione di RU è pari allo 0,6%, quindi lontanissimo dalla media italiana, e completamente surclassato da altre Regioni come l’Emilia-Romagna (22,4%), il Friuli Venezia Giulia (22,3%), e la Lombardia (39,8%). Stefania Prestigiacomo, dopo l’approvazione della direttiva, ha salutato l’era della “gestione ‘artigianale’ dei rifiuti”, aprendo ad una valorizzazione del “rifiuto sia come materiale riciclabile che come risorsa energetica”.
Adesso attendiamo i fatti.

Articolo pubblicato il 20 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Rifiuti, valorizzazione intelligente -
    Rifiuti. La questione legata alla valorizzazione.
    Lo stato. Dopo 11 anni dall’ingresso ufficiale nell’emergenza, la Sicilia non ha ancora risolto i problemi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, nonostante una spesa abnorme e un costo collettivo insopportabile.
    Il Piano. Il commissario delegato, Lombardo, ha previsto in contemporanea l’aumento delle discariche, la raccolta differenziata e la valorizzazione energetica dei rifiuti. Le linee guida devono essere riviste.
    (20 novembre 2010)
  • Riciclo e valorizzazione, recepita la direttiva Ue -
    Appena due giorni fa il Consiglio dei ministri ha approvato la 98/2008. Nell’Isola la trasformazione di rifiuti in energia pari allo 0,6%
    (20 novembre 2010)
  • Macchina a basso impatto trasforma i rifiuti in energia -
    Il meccanismo di funzionamento del dissociatore molecolare. Il tempo di ritorno dell’investimento è di tre anni
    (20 novembre 2010)


comments powered by Disqus

´╗┐