Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Copiare codice disciplinare e pareggiare gli stipendi
di Lucia Russo

Dai contratti dei ministeriali l’assessore intende recepire più parti. Le tre domande che abbiamo rivolto all’ass. Chinnici

Tags: Regione Siciliana, Dirigenti, Privilegi, Caterina Chinnici



1. È intenzione del Governo regionale bloccare i compensi dei dipendenti regionali per equipararli a quelli dei dipendenti ministeriali, considerato che questi ultimi sono più bassi del 37 per cento (un ministeriale in media all'anno riceve 41.625 euro lorde - considerati tutti gli oneri sociali - contro 57.153 euro di un dipendente regionale) e che la stessa Corte dei Conti Sicilia negli ultimi giudizi di parificazione si è sempre rivolta al Governo regionale affinchè ponesse un freno alle politiche retributive?
 
2. Nel programma di governo e nel disegno di legge della finanziaria 2011 all'art. 30 è prevista l'abolizione dell'Aran Sicilia. Quanti dipendenti conta attualmente l'Aran Sicilia? Saranno questi dipendenti dirottati altrove? Sono già stati presi contatti con l'Aran nazionale?
 
3. Si può avere copia degli ultimi rinnovi contrattuali ratificati dalla Giunta di governo? Saranno trasmessi all'Aran Sicilia o all'Aran nazionale?


Queste le tre domande che abbiamo inviato all’addetto stampa all’attenzione dell’assessore Chinnici lo scorso lunedi, cercando di raggiungerlo successivamente per telefono, ma ad oggi non ci siamo riusciti perchè il telefono ha sempre squillato a vuoto. Al momento non abbiamo ricevuto le risposte, ma le pubblicheremo non appena l’assessore potrà risponderci.
Alla data di oggi, per la verità, non c’è notizia che alle linee guida dell’assessore sia seguita ratifica da parte del governo.
Nelle linee guida l’assessore contempla incrementi degli stipendi tabellari dei dirigenti del 4,85% per il biennio 2006/2007 e 3,2% per il biennio 2008/2009 analogamente a quanto previsto in campo nazionale. Ovvero le percentuali non superano quelle degli statali come invece era successo nel 2005. Il fatto è che non tiene conto che già gli stipendi, senza aumenti, sono più alti.
La parte delle linee guida più da attenzionare e che sicuramente può servire a rendere efficiente la macchina amministrativa, soprattutto da parte della dirigenza, è quella sulla necessità di tenere conto della valutazione oggettiva della performance secondo la riforma “Brunetta”, con verifica delle professionalità all’interno, valutazioni pregresse, criteri di conferimento, pubblicità. Si parla di introdurre il codice disciplinare assunto dal Ccrl dell’area 1 Ministeri nel recente rinnovo contrattuale e di prevedere azioni intese a scongiurare assenteismo e comportamenti opportunistici.

Articolo pubblicato il 27 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Regione povera, dipendenti ricchi -
    Privilegi. Dipendente pubblico: alla Regione è meglio.
    37 per cento. Gli stipendi dei dipendenti della Regione Siciliana, dirigenti e non, costano in media il 37 per cento in più di quelli dei dipendenti dei Ministeri.
    La Corte dei Conti Sicilia al Governo il 30.06.2010: “Intraprendere opportune iniziative per fronteggiare il rischio di futuri incrementi dei costi del personale”.
    (27 novembre 2010)
  • Copiare codice disciplinare e pareggiare gli stipendi -
    Dai contratti dei ministeriali l’assessore intende recepire più parti. Le tre domande che abbiamo rivolto all’ass. Chinnici
    (27 novembre 2010)
  • Pesano di pi├╣ le retribuzioni dei dirigenti regionali -
    1.500 dirigenti in esubero e personale di comparto più numeroso d’Italia. L’ultimo contratto dei dirigenti è quello di luglio 2007
    (27 novembre 2010)


comments powered by Disqus

´╗┐