Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Codice della strada: le novità previste per i neopatentati
di Maria Chiara Ragusa

La guida accompagnata possibile solo dopo 10 ore di corso pratico

Tags: Patente Di Guida, Codice Della Strada



CATANIA - Con la riforma del nuovo Codice della Strada sono state introdotte diverse novità che riguardano i neopatentati.
Neopatentato è considerato chiunque consegua una nuova patente a prescindere dalla sua età, ciò significa che alcune limitazioni valgono anche per il 40enne fresco di patente o per chi, a seguito di revoca della patente, si ritrovi a doverla conseguire ex novo. Questo potrà accadere sempre più visto che adesso la revoca della patente avviene in sempre più casi .
È stata introdotta ( ma non è ancora entrata in vigore poiché si attende un DM attuativo) la norma che permetterà ai 17enni di esercitarsi alla guida dei veicoli di massa non superiore alle 3,5t (i veicoli da patente B ) già un anno prima di conseguire la patente.

 Vi saranno alcune importanti limitazioni per i 17enni:
• dovranno fare apposita richiesta alla motorizzazione che dovrà emettere un’autorizzazione specifica.
• Dovranno già essere in possesso della patente A.
• Il minore potrà esercitarsi con accanto almeno un conducente titolare di patente B o superiore da almeno 10 anni e non può trasportare altri passeggeri.
• La guida accompagnata potrà essere svolta “solo dopo aver effettuato almeno dieci ore di corso pratico di guida, delle quali almeno quattro in autostrada o su strade extraurbane e due in condizione di visione notturna, presso un'autoscuola con istruttore abilitato e autorizzato”.
• Nella parte posteriore dell’auto deve essere apposta la dicitura “GA” (guida accompagnata) nelle stesse modalità della classica lettera “P” (principiante).
• “L’accompagnatore è responsabile del pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie in solido con il genitore o con chi esercita l’autorità parentale o con il tutore del conducente minorenne autorizzato”.
• Se vengono commesse delle violazioni che prevedrebbero la sospensione o la revoca della patente l’autorizzazione alla guida viene ritirata e non potrà più essere richiesta.

Ai titolari di patente B, per il primo anno dal rilascio, non sarà consentita la guida di auto con una potenza specifica superiore a 55 kW/t, e con un limite di potenza massima pari a 70 kW: le disposizioni si applicano ai titolari di patente B rilasciata a decorrere dal 180° giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge. Previsto un bonus aggiuntivo per i più bravi: i neopatentati riceveranno un punto patente ogni anno, al contrario degli altri guidatori, per i quali il bonus di due punti scatta ogni due anni. Inoltre dopo due anni di patente, il neopatentato riceve altri due punti (uno per il primo anno, uno per il secondo anno, due per il biennio): 24 punti in totale al secondo anno della patente anziché i 22 degli altri guidatori.

Maria Chiara Ragusa
collegio dei professionisti di Veroconsumo

Articolo pubblicato il 01 dicembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus