Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Palermo - La Fiera del Mediterraneo tra i debiti
Incontro all’Ars in commissione Attività produttive. La Cisl ottimista propone un tavolo tecnico. Apprendi (Pd): “Oltre 9 milioni di euro per Inps e previdenza e 8 milioni di euro verso i privati”
 

Tags: Fiera Del Mediterraneo, Palermo, Diego Cammarata, Marco Venturi, Pino Apprendi



PALERMO - “La chiusura della Fiera del Mediterraneo rimarrà simbolo del fallimento della giunta Cammarata”: la dichiarazione è del vice presidente della Commissione Attività Produttive all’Assemblea regionale siciliana, Pino Apprendi, del Pd, al termine dell’incontro che si è svolto in presenza dell’assessore regionale Marco Venturi, del commissario straordinario della Fiera, Gioacchino Mistretta, e del vicepresidente di Confindustria Palermo Rino Alessi.

“I commissari che si sono alternati, - spiega l’esponente del Pd - nominati dalla Regione, si sono cimentati solo nell’affidare consulenze aumentando i debiti. Ora l’ente si ritrova con un passivo impressionante con oltre 9 milioni di euro da versare per Inps e previdenza e circa 8 milioni di euro di debiti con i privati. Non rimane - conclude Apprendi - che liquidare l’Ente Fiera e provvedere alla collocazione del personale che comunque è pagato dalla Regione, in assenza di responsabilità del Comune di Palermo”.

Maggiore ottimismo viene espresso invece sul fronte sindacale, almeno in questa fase. “Valutiamo positivamente l’incontro sulla Fiera del Mediterraneo di Palermo, è necessario il rilancio dell’area con un progetto che preveda la realizzazione di un polo fieristico all’interno del quale creare un centro congressi capace di ospitare eventi di importanza nazionale che rappresentino una boccata di ossigeno per l’economia ormai stagnante di Palermo”. questo ha detto il segretario generale della Cisl di Palermo, Mimmo Milazzo.

“Concordiamo - aggiunge Milazzo - con  la necessità di fondi privati per potenziare il sistema fieristico, creando così occupazione reale”.
Da qui la richiesta del segretario della Cisl di istituzire un tavolo tecnico per l’approfondimento del tema.

Articolo pubblicato il 15 gennaio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐