Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Api, Mpa, Udc e Fli verso le nuove elezioni
di Raffaella Pessina

Il centrosinistra ha chiesto ieri un’alleanza almeno per i ballottaggi. Lupo (Pd): “Assurdo se si alleassero con Berlusconi”

Tags: Ars, Giuseppe Lupo, Berlusconi, Elezioni



PALERMO - Diventerà di competenza della Corte Costituzionale la decisione se i due deputati regionali Salvino Caputo (Pdl) e Nino Dina (Udc) potranno mantenere anche la carica di assessori del Comune di Monreale.
La prima sezione civile del Tribunale di Palermo infatti ha rinviato la decisione alla Corte costituzionale per la valutazione sui requisiti di legittimità della legge regionale in materia di  cariche elettive e di incompatibilità, approvata dall’Assemblea Regionale  iciliana. Il ricorso era stato presentato da alcuni deputati del Pd.

In primavera, venticinque Comuni siciliani saranno chiamati al voto e mentre all’Ars si lavora alla riforma elettorale, scontri tra partiti permettendo, c’è chi pensa a come presentarsi agli elettori.
Ieri mattina  i coordinatori regionali dei partiti del Nuovo Polo si sono incontrati a Palermo per definire la linea  da seguire. Presenti, tra gli altri, Mario Bonomo (Api), Enzo Oliva (Mpa),  Giampiero D’Alia (Udc) , Livio Marrocco e Pippo Scalia (Fli). Presente anche il  presidente della Regione Raffaele Lombardo. 

“Sarebbe assurdo se il Terzo Polo, dopo avere votato la sfiducia a Berlusconi, pensasse di allearsi con il suo partito alle prossime elezioni amministrative solo per guadagnare qualche poltrona di assessore” ha commentato il segretario regionale del Partito Democratico siciliano Giuseppe Lupo, che ha aggiunto: “Trovo pertanto politicamente coerente che il presidente Lombardo abbia dichiarato che il suo partito non si alleerà mai con il Pdl. Sarebbe infatti incredibile che il Terzo Polo decidesse alle prossime elezioni comunali di allearsi con i suoi oppositori all’Ars. Chiediamo al Terzo polo in Sicilia, ed in particolare, al presidente Lombardo - continua Lupo - di essere coerente scegliendo per le elezioni comunali di allearsi con il centrosinistra almeno nei ballottaggi. Resto convinto -conclude - che in Sicilia è necessario dare vita ad una coalizione di tutte le forze democratiche del centrosinistra e del Terzo Polo, per battere la destra berlusconiana e cuffarista, che ha ridotto la nostra Regione al disastro”.

Ieri il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, ha incontrato il nuovo commissario dello stato Carmelo Aronica, a palazzo d’Orléans in visita di cortesia. Un incontro necessario e doveroso - ha detto il presidente Lombardo - perché il commissariato dello stato e la Regione devono lavorare in stretta collaborazione. E il fatto che il commissario, dopo tanti anni, sia un siciliano, che conosce in maniera approfondita questa terra e i suoi abitanti, è sicuramente un punto di vantaggio per l’isola. Siamo certi - ha concluso Lombardo - che la competenza già mostrata da Aronica nello svolgimento delle sue funzioni, sin da quando ricoprì come primo incarico quello di commissario di polizia a Palermo, sarà di grande supporto per la crescita della Sicilia”.

Articolo pubblicato il 22 gennaio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐