Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Inquinamento, Sicilia avvelenata
di Rosario Battiato

Ambiente. La mancata pulizia dei siti inquinati.
L’attesa. In Sicilia aree industriali e siti inquinati aspettano da anni la bonifica. Come Gela, Priolo-Augusta, Milazzo. Uno dei risarcimenti dovuti a territori e cittadinanze martoriati.
Le responsabilità. Le imprese coinvolte antepongono mille cavilli e ritardano l’iter, la politica a vari livelli lascia fare. Risultato: spesso vengono fatti accordi che non vengono rispettati.

Tags: Legambiente, Enzo Parisi, Eni, Paolo Scaroni, Ambiente, Inquinamento, Gian Maria Sparma



PALERMO – La situazione regionale dei siti contaminati lascia poco spazio alla speranza. Nel corso degli ultimi anni una pericolosa miscela di mancanze politiche, disinteresse delle imprese, e latitanza delle amministrazioni locali ha praticamente annegato qualsiasi speranza di ripristino dei luoghi contaminati. Eppure non si tratterebbe soltanto di ridare al territorio quello che è stato tolto in decenni di sfruttamento, ma anche di produrre occupazione “pulita” tramite le bonifiche. A fronte del silenzio delle Istituzioni nei luoghi più pericolosamente danneggiati, si pensi ai quattro siti di importanza nazionale, la situazione sanitaria, visti i numerosi rapporti sull’argomento, è sempre più preoccupante per lo sviluppo di patologie legate all’inquinamento. (continua)

Articolo pubblicato il 02 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus