Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caro carburanti, ora sui prezzi incombe la crisi internazionale
di Giuseppe Bellia

Preoccupazioni nel mondo petrolifero per gli avvenimenti che stanno colpendo i Paesi del Nord Africa. Rilevamenti di Prezzibenzina.it, i listini dell’Isola si mantengono i più cari d’Italia

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO – Carburanti, ancora stangate in vista a causa del “nervosismo” del mercato.
Sulla quotazione internazionale del petrolio incombono le crisi politiche –istituzionali nordafricane in particolare quella egiziana.
In questi giorni, il prezzo del petrolio ha superato a Londra la soglia dei 100 dollari a barile, una situazione che non si verificava da due anni. Sebbene l’Egitto sia su scala mondiale un produttore di petrolio modesto, il Paese è centro strategico di due importantissime vie di comunicazione per la distribuzione del gregge, il canale di Suez e l’oleodotto Sumed, tutto ciò, spiega il nervosismo dei mercati.
Ieri la quotazione del petrolio si è mantenuta sui 90 dollari al barile (90,85).

Benzina
Tutte le sei compagnie rilevate lo scorso lunedì nell’Isola da Prezzibenzina.it superano l’euro e cinque centesimi al litro ad eccezione del listino Agip.
“Salasso settimanale” per Tamoil (1,524 €), prezziario che supera di 84 millesimi lo stesso listino rilevato lo stesso giorno in Veneto. In graduatoria seguono a pochi millesimi Ip (1,522 €), Esso (1,505 €), Q8 (1,504 €) ed Erg (1,503 € ).
Prezzo più economico rilevato dalla nostra fonte il 31 gennaio scorso è quello Agip (1,494 €), listino comunque più oneroso dello stesso rilevato in Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Lazio, Emilia Romagna e Lazio (vedi tabella).

Diesel
Nel comparto diesel è sempre l’Isola a dominare la scena dei picchi di prezzo a confronto con i listini rilevati nelle altre regioni: solo in Sicilia (fra le regioni censite) si sono registrati i listini che hanno superato la “soglia” dell’euro e quattro centesimi al litro.
Infatti, due (Tamoil 1,404 €; Ip1,402 €) delle sei compagnie censite lo scorso 31 gennaio hanno superato questa “quota” di prezzo critica. In graduatoria seguono le compagnie petrolifere Q8 (1,399 €), Esso (1,383 €) e Erg (1,372 € ). Analogamente al comparto benzina, anche per quello diesel è l’Agip a far registrare il prezzo più economico (1,368 €).

Gpl
Cambia il comparto petrolifero non la sostanza: gpl isolano alla pompa “salatissimo”.
Da anni i prezzi del gas propano liquido registrati nell’Isola mostrano come questi siano i più cari d’Italia. E anche per questa settimana, gpl isolano “in vetta” ai prezziari d’Italia.
Due dei tre listini censiti superano gli otto centesimi al litro (Agip 0,812 €; Ip 0,809 €), listini più onerosi di almeno 20 millesimi non solo rispetto alla concorrenza di altre compagnie, ma più cari degli stessi listini delle medesime compagnie petrolifere rilevati in altre regioni.
Listino gpl più economico nell’Isola fra quelli censiti Q8 (0,799 € ).

Articolo pubblicato il 03 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto gpl, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto gpl, per regioni e compagnie petrolifere