Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Il cinema in Sicilia perde spettatori
Sono il 7, 64% in meno dello scorso anno

Tags: Cinema



PALERMO - L’anagrafe del cinema rivela che la Sicilia può contare su 274 schermi attivi, di cui 178 fanno parte dell’Anec, con un movimento che muove migliaia persone. Le imprese associate sono 104, i comuni dotati di cinema 87. Secondo i dati Cinetel, le presenze nell’anno 2010 hanno raggiunto i 5.525.717.

I dati del campione Cinetel del dicembre 2010, comparati con quelli dello stesso mese del 2009, evidenziano che Catania ha registrato un -25,38% di spettatori (e tre schermi in meno) mentre l’intera Sicilia ha toccato un -7,64%. Di contro sono cresciuti del 3% gli incassi per l’aumento dei biglietti e per il merchandising. E ancora: gli spettatori di Palermo e Catania si dividono ugualmente tra monosale e multiplex, mentre a Messina e ad Acireale oltre il 90% preferisce le multisale. La maggiore risposta del pubblico verso gli spettacoli cinematografici viene da Palermo, Catania e Messina; Enna è, invece, in coda. Il film più visto a Palermo lo scorso anno è stato Avatar, tra gli italiani “Benvenuti al sud”, flop per “Facebook”.

I dati sono stati comunicati nel corso del primo convegno regionale Anec, che si è svolto martedì a Palazzo dei Normanni, dal titolo “Una legge per l’esercizio cinematografico in Sicilia. La valenza del cinema nel territorio: prospettive e riflessioni”.

Articolo pubblicato il 03 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus