Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Nove scuole su dieci a rischio crolli
di Chiara Giarrusso

Sicurezza. Edifici scolastici insicuri e pochi fondi disponibili.
Danni da sisma. A poco più di un mese dal collasso di un’ala della scuola elementare di Serradifalco (Cl), in 271 istituti scolastici su 327 che hanno subito danni da sisma, si svolgono regolarmente lezioni.
Il Piano della Regione. La Regione ha stilato un piano da 136 mln €, cofinanziati con risorse statali e comunitarie, per la ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento e riqualificazione delle strutture.

Tags: Scuola, Sicurezza



Ad un mese dal crollo di un’ala della scuola elementare Giovanni Verga a Serradifalco (Cl), che solo per un miracolo non ha causato feriti, abbiamo voluto constatare cosa si sta facendo in Sicilia per evitare che simili eventi possano capitare nuovamente.
Ci sono palestre, asili nido, scuole elementari, medie e superiori. Trecentoventisette edifici scolastici siciliani, secondo l’elenco aggiornato a giugno 2010 dalla Protezione civile riportano danni da sisma, degrado strutturale e cedimento fondale di questi: 56 sono inagibili, 176 agibili, 76 solo in parte, 19 temporaneamente. Gli interventi sono a carico dei Comuni e per il triennio 2008-2010 la disponibilità finanziaria è di 8 milioni e 100 mila euro, ma bastano per interventi in non più di 30 strutture, mentre i lavori ancora non sono partiti. (continua)

Articolo pubblicato il 12 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus