Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ugl Sicilia, Condorelli: “Ci sono premesse per soluzione condivisa”
Tags: Fiat, Termini Imerese, Paolo Romani, Sindacati



PALERMO – In merito all’accordo di programma siglato lunedì sera al ministero dello Sviluppo economico per la reindustrializzazione del sito di Termini Imerese è intervenuta l’Ugl Sicilia.
Per il segretario regionale del sindacato, Giovanni Condorelli, “ci sono tutte le premesse per una soluzione condivisa, ma dobbiamo conoscere in dettaglio i piani dalle sette aziende interessate per la salvaguardia dei posti di lavoro”.
Al termine dell’incontro di Roma al ministero dello Sviluppo, il segretario generale della stessa Ugl, Giovanni Centrella, aveva precisato che “sede del confronto con le imprese per garanzia di tutti deve essere lo stesso dicastero”. La firma ufficiale dell’accordo, è prevista per questo pomeriggio alle ore 15, sempre al ministero dello Sviluppo economico.

Articolo pubblicato il 16 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Termini Imerese, nubi sul dopo Fiat -
    Oggi al ministero dello Sviluppo economico la firma sull’accordo che prevede un reinvestimento da 450 milioni di euro. Per i sindacati i piani sono generici. Per Romani è un case history che darà lavoro a 3.300 unità
    (16 febbraio 2011)
  • Marchionne: “La Fiat è pronta a collaborare”. Lombardo: “No grazie. Non si faccia vedere” -
    Dura risposta del governatore alla proposta dell’ad torinese che ha parlato ieri alla Camera dei deputati. Il presidente della Regione: “Il nostro schema garantisce già il riassorbimento occupazionale”
    (16 febbraio 2011)
  • Ugl Sicilia, Condorelli: “Ci sono premesse per soluzione condivisa” - (16 febbraio 2011)


comments powered by Disqus