Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Toglimi tutto ma non il consulente
di Michele Giuliano

Enti locali. Come vengono usati i soldi dei contribuenti.
Trasparenza a metà. Sono 105 i Comuni che hanno più di 10 mila abitanti. Ma solo 56 hanno comunicato i dati al ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione.
Le curiosità. Talvolta bizzarri gli oggetti degli incarichi: c’è il guru della comunicazione islamica o l’assistente sociale pagato mille euro al giorno. In provincia di Trapani si va oltre i 2 milioni di euro.

Tags: Enti Locali, Consulenze



PALERMO - Ci sono sindaci che “scialano” soldi per potenziare il proprio ufficio di gabinetto, chi invece ricopre d’oro i propri addetti stampa. Oppure c’è chi spende un’infinità di euro in avvocati per una serie infinita di controversie giudiziarie. In una terra come quella siciliana i cui enti locali sono “imbottiti” di dipendenti, dirigenti e precari, ancora oggi si spendono una marea di soldi per consulenze tecniche aggirando l’ostacolo della legge che limita i ricorsi alle consulenze inserendo la semplice dicitura: “La nostra pianta organica è sprovvista di tale professionalità”.
Così, gli ultimi dati raccolti dal ministero per la Pa e relativi alla fascia dei Comuni superiori a 10 mila abitanti (capoluoghi esclusi) fanno emergere che nell’Isola si spendono la bellezza di 9 milioni e 313 mila euro per 884 consulenze. (continua)

Articolo pubblicato il 16 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
I costi delle consulenze nelle province siciliane
I costi delle consulenze nelle province siciliane


´╗┐