Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La Sicilia ha fame di cultura. Mostra Modigliani, cifre record
Si è chiuso domenica l’allestimento che dal 10 dicembre è stato ospitato nel Castello Ursino. Oltre trentamila visitatori a Catania, il 2 gennaio giornata di massima affluenza

Tags: Castello Ursino, Modigliani, Marella Ferrera



CATANIA - La mostra “Modigliani, ritratti dell’anima”, chiusa domenica scorsa a Catania ha registrato un totale di 30.088 visitatori (dal 10 dicembre 2010 al 13 febbraio 2011), sono stati venduti 27654 biglietti (staccati al botteghino con valore di ricevuta fiscale), a questi si aggiungono 754 biglietti omaggio e gli inviti alle personalità e alle istituzioni per l’inaugurazione del 10 dicembre (1500 inviti) e della serata di gala del 5 febbraio (200). Sono state effettuate 246 visite guidate (circa 9840 partecipanti, il gruppo poteva ospitare un massimo di 40 persone). Nei due giorni di proroga sono state 1320 le persone che si sono recate al Castello Ursino (716 sabato 12 febbraio e 604 domenica).

Parte dell’incasso di questi due giorni, su delibera del Comune di Catania, sarà devoluta a due associazioni impegnate nella prevenzione del cancro al seno e nell’assistenza alle donne mastectomizzate.
La domenica da record è stata quella del 2 gennaio (con 1407 visitatori). Sono giunte a Catania 114 scuole giunte da 48 comuni della Sicilia, gli studenti dell’Università di Catania (Dipartimento Architettura e Urbanistica della Facoltà di Ingegneria) e dell’Università di Palermo (Master II Livello in “Eventi Culturali, Heritage e Territorio”, gli allievi delle Accademie di Belle arti di Catania, Messina e Ragusa, gli studenti dell’Università della Terza Età di Palermo. Sono stati effettuati 5 laboratori didattico-artistici per bambini dai 4 ai 10 anni e altri con ragazzi del centro aggregazione “Il Veliero” che opera nei quartieri popolari Civita e Angeli Custodi. Cinquanta gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania che domenica 13 febbraio hanno preso parte all’estemporanea in piazza Federico II.

Il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, nel corso della conferenza stampa di consuntivo dell’operazione Modigliani, ha annunciato i prossimi grandi eventi: le mostre di Guttuso e Picasso in programma per la primavera e per il Natale 2011. Per la mostra di Renato Guttuso, del quale nel 2011 ricorre il centenario della nascita, il Comune di Catania ha appena firmato un protocollo d’intesa con il Comune di Bagheria facendo di Catania una delle tappe della mostra celebrativa in via di definizione.
La mostra di Picasso attesa per dicembre 2011, invece, è l’importante retrospettiva esposta da ottobre e fino al 31 gennaio scorso nel Museo d’arte moderna e contemporanea di Zurigo, il Kunsthaus Zurich.

Articolo pubblicato il 17 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus




´╗┐