Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

“Se salta la fornitura dalla Libia bollette del gas su dell’8,5%”
Stima della società di ricerca Althesys nell’eventualità del blocco per un anno. Le attuali importazioni sono pari al 12% del consumo nel Paese

Tags: Gas, Libia



MILANO - “Se il blocco del gas dalla Libia, arrivasse a durare un anno, ci sarebbero delle ripercussioni sulle bollette degli italiani, di circa l’8,5%”. Lo ha stimato Althesys (la societa’ di ricerca e consulenza che realizza anche l’Irex, l’indice di Borsa delle energie rinnovabili), all’arrivo delle notizie della possibile interruzione del gas proveniente dalla Libia.
“Valutando che l’import dalla Libia è di 25 milioni di metri cubi al giorno, pari al 12 percento dei consumi - osserva Alessandro Marangoni, amministratore delegato di Althesys - abbiamo calcolato cosa succederebbe se l’Italia, come avvenuto precedentemente con la crisi tra Russia e Ucraina, decidesse di invitare i produttori di energia elettrica a cercare combustibili alternativi. Una scelta che potrebbe esser fatta per non fermare le industrie e per non chiedere sacrifici ai cittadini sul riscaldamento”.
“L’effetto sarebbe un aumento del costo di produzione dell’elettricità  pari a 20 euro per ogni MegaWatt/h prodotto - aggiunge -. Su un anno, considerata l’attuale produzione, provocherebbe un aumento di 800 milioni di euro, pari a circa 32 euro a famiglia, ovvero il 7,6% della bolletta media attuale”.

Articolo pubblicato il 24 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus