Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

“Se salta la fornitura dalla Libia bollette del gas su dell’8,5%”
Stima della società di ricerca Althesys nell’eventualità del blocco per un anno. Le attuali importazioni sono pari al 12% del consumo nel Paese

Tags: Gas, Libia



MILANO - “Se il blocco del gas dalla Libia, arrivasse a durare un anno, ci sarebbero delle ripercussioni sulle bollette degli italiani, di circa l’8,5%”. Lo ha stimato Althesys (la societa’ di ricerca e consulenza che realizza anche l’Irex, l’indice di Borsa delle energie rinnovabili), all’arrivo delle notizie della possibile interruzione del gas proveniente dalla Libia.
“Valutando che l’import dalla Libia è di 25 milioni di metri cubi al giorno, pari al 12 percento dei consumi - osserva Alessandro Marangoni, amministratore delegato di Althesys - abbiamo calcolato cosa succederebbe se l’Italia, come avvenuto precedentemente con la crisi tra Russia e Ucraina, decidesse di invitare i produttori di energia elettrica a cercare combustibili alternativi. Una scelta che potrebbe esser fatta per non fermare le industrie e per non chiedere sacrifici ai cittadini sul riscaldamento”.
“L’effetto sarebbe un aumento del costo di produzione dell’elettricità  pari a 20 euro per ogni MegaWatt/h prodotto - aggiunge -. Su un anno, considerata l’attuale produzione, provocherebbe un aumento di 800 milioni di euro, pari a circa 32 euro a famiglia, ovvero il 7,6% della bolletta media attuale”.

Articolo pubblicato il 24 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus