Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Oltre 2 milioni per i grassi consulenti
di Francesco Torre

Enti locali. Quegli irrinunciabili esperti “a pioggia”.
Palermo premiata a metà. Il capoluogo dell’Isola ha ridotto notevolmente gli importi (da 1,1 mln a 266 mila €) però ha stanziato somme che il bilancio non poteva permettersi.
Opacità a Messina e Trapani. Inadempienti in trasparenza i due enti: non hanno infatti reso noti i propri dati all’Anagrafe delle prestazioni attiva presso il ministero della Pa.

Tags: Enti Locali, Consulenze, Renato Brunetta



PALERMO - Nel documento sulle consulenze esterne 2009 dei nove Comuni capoluogo siciliani, pubblicato come ogni anno dal ministero della Pubblica amministrazione sul proprio portale internet, c'è di tutto e di più: si evince come ci sia stata una notevole riduzione della spesa (soprattutto grazie al Comune di Palermo), ma spiccano ugualmente quei 2,17 mln € che pesano sui bilanci con la voce “consulenze e incarichi di collaborazioni esterne”.
Approfondendo le cifre, ci sono 1,4 mln € di preventivo per gli incarichi affidati soltanto nell'anno solare 2009 e  869 mila € già erogati per il pagamento delle spettanze.
Il totale è comunque annacquato dall’assenza dei dati di Messina e Trapani, le cui amministrazioni non hanno fornito le informazioni obbligatorie richieste dal ministro Renato Brunetta. (continua)

Articolo pubblicato il 04 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Consulenze dei Comuni
Consulenze dei Comuni


´╗┐