Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Maxispreco da mille consulenze
di Michele Giuliano

Enti locali. Ridurre la spesa per non affondare.
Trasparenza negata. Sono soltanto 95 le amministrazioni che hanno fornito i dati al ministero della Pubblica amministrazione. Altri 192 (il 65%) restano opachi e inadempienti.
La triade. Palermo, Catania e Messina, le più popolose e le più costose. Hanno impegnato ben 4,2 mln € in incarichi esterni: la metà del totale destinato in tutta la Sicilia.

Tags: Enti Locali, Consulenze, Renato Brunetta, Trasparenza



PALERMO - Un impegno finanziario di ben 8,5 milioni di euro distribuiti in oltre mille consulenze: sono le cifre degli incarichi esterni attribuiti dai Comuni con popolazione inferiore ai 10 mila abitanti. I cosiddetti “piccoli” che però in fatto di esperti, riescono a competere anche con i grandi. Oltre all’esborso programmato o già attuato a carico dei contribuenti, con scarsa propensione al risparmio, c’è da segnalare la mancata trasparenza. Questi sindaci sono riusciti a fare anche peggio (e non era affatto facile) dei loro colleghi che presiedono le poltrone di municipi di città superiori ai 10.000 abitanti: sono 95 infatti le amministrazioni che hanno fornito i dati all’Anagrafe delle prestazioni, mentre ben 182 hanno preferito tacere e tenere i cittadini all’oscuro. Forse anche perchè, in qualche caso, gli incarichi non erano del tutto indispensabili. (continua)

Articolo pubblicato il 16 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

Le consulenze nei Comuni con meno di 10 mila abitanti
Le consulenze nei Comuni con meno di 10 mila abitanti


´╗┐