Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

L’intervista. L’assessore sostiene la proposta dei dissociatori
di Marina Pupella



PALERMO - Si ai dissociatori molecolari che rappresentano un buon esempio di una nuova politica energetica che punta al risparmio  e alla ecosostenibilità.
Questo il commento dell’assessore al Territorio e Ambiente Giuseppe Sorbello sulla possibilità in Sicilia di installare un dissociatore molecolare. “Di questo nuovo tipo di impianti, afferma Sorbello si parla molto nelle stanze dell’assessorato Ambiente ed è  proprio su questo tipo di tecnologia che voglio impostare la nuova politica ambientale. Ma prima dobbiamo portare  a completamento l’iter iniziato nel 2003 con i termovalorizzatori e aspettare cosa succede dopo il 30 giugno. Personalmente aggiunge Corbello ritengo che quattro termovalorizzatori siano troppi e soprattutto che i costi siano eccessivi. Con i dissociatori molecolari invece, si posso ridurre di oltre la metà le spese e avere un impatto ambientale di gran lunga minore”.

Articolo pubblicato il 30 giugno 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Smaltimento rifiuti, è rivoluzione -
    Rifiuti. La politica legata allo smaltimento.
    L’opinione. L’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Giuseppe Sorbello sostiene che “quattro termovalorizzatori sono troppi in Sicilia e che l’idea dei dissociatori è da sviluppare”.
    I costi. La spesa per la realizzazione di un impianto a dissociatore molecolare è di circa 400 mila euro contro il miliardo previsto per un termovalorizzatore.
    (30 giugno 2009)
  • L’intervista. L’assessore sostiene la proposta dei dissociatori - (30 giugno 2009)
  • Inceneritori, il conto finale sarà salatissimo -
    Raciti (Arra): il dissociatore ha costi enormi e tecnologia sperimentale. Fatture per 238 milioni, oggi svelato chi li costruirà
    (30 giugno 2009)
  • L’esperto dell’Enea: serve solo la volontà politica -
    Moreno: vantaggi indubbi, soprattutto per il minore inquinamento. “Occorre sempre spingere per la raccolta differenziata”
    (30 giugno 2009)


comments powered by Disqus