Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Nuovo rito per semplificare e abbreviare i processi
di Melania Tanteri

Tags: Biagio Campanella, Tar Sicilia



Il nuovo rito vi ha dato qualche sollievo?
“Io ho impostato la relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario proprio sul nuovo rito che potrebbe essere una delle strade che potrebbe aiutarci a smaltire l’enorme mole di lavoro, perché si parla molto di semplificazione. Lo stesso presidente de Lise ha insistito, nella sua apertura dell’anno giudiziario ha mandato una lettera agli avvocati amministrativisti, scrivendo loro di cercare di semplificare. Il rito è, infatti, ispirato alla semplificazione e alla brevità, alla quale va aggiunta l’informatizzazione e la digitalizzazione che dovrebbe dare un po’ di sollievo alla segreteria nel senso che un avvocato che deve venire da Modica, ha così la possibilità di trasmettere, di prendere visione, senza per forza recarsi in sede”.

Da qui in avanti, un segno di speranza c’è?
“Le rispondo molto sinceramente: io non sarei rimasto. Ci sono alcune cose che dispiacciono; ad esempio ci sono state quelle disposizioni che hanno tagliato gli stipendi che non ho trovato giuste. Mi dispiace che ci siano in giro certe cifre che non corrispondono, per quanto riguarda le retribuzioni. Consideri che, al netto, un magistrato del Tar che ha dovuto fare una carriera lunga e ha dovuto superare un concorso, con quindici anni di servizio, guadagna circa quattromila euro al mese. Le cifre sono queste e, quando si diffondono delle cifre sbagliate, questo scoraggia di certo. I tagli sono certamente giusti, ma credo che vadano toccati altri costi, come ad esempio quelli delle banche o quelli della politica. In ogni caso ho accettato perché tutti i magistrati, tutti i colleghi, mi hanno veramente spinto in questa direzione”.

Articolo pubblicato il 25 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus

´╗┐