Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La Regione nemica dei giovani
di Michele Giuliano

Lavoro. Senza aiuti fuggono le nuove generazioni.
Ultimi. Secondo Confartigianato, la Sicilia è l’ultima regione d’Italia amica delle nuove generazioni che vogliono mettersi in proprio. Così la Lombardia ha tre volte e mezzo più imprenditori rispetto a noi.
Lavoro giovanile. Il tasso di occupazione in Sicilia è di appena il 14,2 per cento, quasi “triplicati” dal Trentino e abbondantemente più che doppiati da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.

Tags: Formazione, Lavoro, Confartigianato, Disoccupazione



Giovani senza speranze e con poche attitudini all’imprenditorialità, sempre più scoraggiati nel mercato del lavoro, senza qualifiche valide, incapaci di seguire percorsi formativi e di studio, e senza strutture di supporto equilibrate. Un quadro molto più che deprimente ma che rispecchia in toto il contesto socio-economico di una Sicilia che non riesce a garantire e garantirsi un futuro nel mercato del lavoro. L’analisi impietosa arriva dalla Confartigianato che declassa la Sicilia all’ultimo posto tra le regioni italiane nell’ambito del lavoro e dell’imprenditorialità giovanile. Analizzando 5 ambiti strettamente correlati (imprenditorialità, mercato del lavoro giovanile, contesto socio-demografico, istruzione e capitale umano e politiche per giovani e imprese) la nostra regione è risultata quasi sempre in fondo alla classifica. (continua)

Articolo pubblicato il 30 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


´╗┐