Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Diete “fai da te” o consigliate on-line: pericolose per la salute
di Iole Gagliano

Un atto medico, che può essere prescritto solo da medico autorizzato

Tags: Dieta



CATANIA - La dieta è certamente una cosa seria. Quando ci rendiamo conto che il nostro peso ha superato il limite ideale che riteniamo massimo, scatta in noi il meccanismo del desiderio di metterci a dieta: e qui cominciano i problemi.

Molte sono le diete consigliate: dieta mediterranea, ipocalorica, iperproteica ecc... ma  le più seguite, comunque, sono la dieta ”last minute” e quella “fai da te” che, spesso, sono associate. In pratica il soggetto associa la riduzione drastica alimentare per perdere peso rapidamente, magari in vista di una vacanza al mare, e ciò senza l’ausilio, purtroppo,  di un medico esperto nella materia.

Da diversi anni, però, esistono le diete consigliate online. In pratica vengono inseriti alcuni parametri, si fa una superficiale valutazione del nostro stile di vita e viene fuori, pagando un corrispettivo, una dieta definita personalizzata, ma che nulla ha di personale. La dieta è un atto medico, che come tale è prescrivibile solo dal sanitario autorizzato.

Qualsiasi prescrizione o cura va fatta personalmente sul paziente, e non per telefono, o per posta o per via e-mail. Il rapporto diretto medico-paziente è insostituibile. Inoltre le diete online non valutano lo stato di salute psicofisico del paziente. Pertanto la tanto declamata “personalizzazione” della dieta online, altro non è che una delle tante diete “fai da te”, poiché manca la figura del medico. Inoltre, capita spesso che le “diete online” siano delle vere e proprio truffe commerciali.

Infatti, stante che i pagamenti del corrispettivo per la dieta prescritta, via internet,  vengono accettati  solo con la carta di credito, accade che, in alcuni casi, vengono effettuati arbitrariamente dei prelievi di denaro superiori rispetto alla cifra dichiarata dal sito. In altri casi, invece, il denaro viene regolarmente prelevato ma non viene spedito nulla all’utente. Per dimagrire, quindi, secondo noi, esiste solo un’unica via: la corretta applicazione della dieta prescritta dal medico dietologo, che va anche associata all’attività sportiva e al cambiamento dello stile di vita. Da ciò consegue che è sommamente errato chiedere, via email, una dieta anche perché, come già detto, le “diete on line”, nella maggior parte dei casi, si sono rivelate, e si rivelano, delle vere e proprie truffe che, come tali, ove venga richiesto dal truffato, vengono punite dall’art. 640 del c.p.

Avv. Iole Gagliano
collegio dei professionisti di Veroconsumo

Articolo pubblicato il 02 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus