Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Scuola di Pa nella Regione
Collaborazione tra la Sicilia e l’Istituto Superiore della Pubblica amministrazione. Formazione ai funzionari. Centorrino: “Per razionalizzare le risorse”

Tags: Mario Centorrino, Giovanni Tria, Formazione, Pa



PALERMO – Un accordo di collaborazione è stato firmato ieri mattina tra l’assessore regionale per l’Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino e Giovanni Tria, presidente della Scuola Superiore della Pubblica amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’accordo prevede, tra le altre cose, l’organizzazione comune di giornate di formazione sui Piani di trasparenza ed integrità e il monitoraggio sulla programmazione nei settori del lavoro, dell’istruzione e della formazione professionale. Inoltre, una ricognizione, attraverso un gruppo di lavoro, dei procedimenti amministrativi maggiormente rilevanti per l’economia e l’impresa, attraverso una cabina di regia con le associazioni di categoria.

“La collaborazione sottoscritta oggi – ha detto Centorrino – è il primo passo verso un più complesso progetto operativo condiviso con tutti i rami dell’amministrazione, in un’ottica di razionalizzazione delle risorse, che si pone all’indomani dell’adozione di una legge regionale sulla semplificazione amministrativa”.

La Regione siciliana, infatti, come si legge in una nota, ritiene prioritario il processo di modernizzazione dei vari rami dell’amministrazione al fine di ridurre i costi amministrativi, con particolare riferimento a quelli connessi con le attività d’impresa, formazione, lavoro, e migliorare la qualità dei servizi nei settori.

“La formazione del personale della Pubblica amministrazione – ha sottolineato Tria – costituisce una leva strategica per la realizzazione di concreti miglioramenti dei servizi ai cittadini, alle imprese e al mercato del lavoro in genere, con particolare riferimento al mezzogiorno”.

Prevista anche l’implementazione delle procedure relative alla semplificazione amministrative e legislativa con la collaborazione dell’assessorato agli Enti Locali. I costi relativi all’adempimento degli obiettivi previsti nella convenzione, la cui durata è tre anni, saranno sostenuti con il ricorso alle risorse presenti nell’Asse VII del Por Fse - Capacità Istituzionale.

Articolo pubblicato il 02 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐