Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Agrigento - DallÂ’invaso ai serbatoi di Licata una strada contro i disagi idrici
di Paolo Picone

La struttura dovrebbe supportare l’erogazione destinata alle necessità del settore agricolo e civile. A breve il decreto per finanziare la progettazione del canale dalla diga Gibbesi

Tags: Licata, Girgenti Acque, Ato Idrico



AGRIGENTO - Il 30 aprile prossimo, l’Agensud di Roma, emanerà il decreto di finanziamento per la progettazione della canalizzazione dell’acqua dalla diga Gibbesi sino al serbatoio Ripellino di Licata. è quanto emerso nel corso dell’audizione presso la sede della terza commissione parlamentare “Attività Produttive” dell’Assemblea regionale siciliana, presieduta da Salvino Caputo, alla quale ha partecipato una nutrita delegazione del Comune di Licata.

Nel corso dell’incontro è emerso anche che la Regione ha già riavviato l’iter per  la sperimentazione di riempimento della diga sul Gibbesi sino al massimo della capienza, ed ha assunto l’impegno affinché una volta progettata e realizzata la canalizzazione di cui sopra, la struttura possa arrivare alla sua massima capienza ed essere pronta per poter erogare l’acqua a favore dell’agricoltura. Inoltre, nella stessa conferenza, i funzionari della Regione hanno assicurato che i lavori di raddoppio della condotta Gela – Aragona sono già giunti al 75% della loro realizzazione. Per quanto attiene il ripristino della condotta di adduzione idrica dal Tre Sorgenti, nel tratto Sconfitta – Licata, è stato reso noto che sono stati rilevate altre quattro perdite di acqua che si provvederà a riparare non appena le condizioni atmosferiche lo permetteranno, e che prosegue l’attività di ispezione dell’intera condotta.  In merito alle problematiche legate al collegamento del sistema fognario della zona ovest della città al depuratore di contrada Spiaggia Ripellino, l’Ato Idrico ha informato i presenti che la Girgenti Acque, a breve procederà alla manutenzione straordinaria della stazione di pompaggio del rione Marina, alla manutenzione straordinaria della seconda linea di depurazione, mentre per la realizzazione del pennello a mare si è in attesa dei fondi da parte dell’Accordo di Programma Quadro.

Infine, su esplicita sollecitazione della delegazione di Licata, il presidente  Caputo, si è impegnato a riconvocare il tavolo di concertazione, per fare il punto sugli impegni assunti e monitorarne lo stato di avanzamento entro il 10 maggio prossimo.
 

 
Il commento. Bosco (Pdl): “Risolvere la cronica crisi”
 
LICATA (AG) - Sull’esito positivo della riunione della commissione Attività produttive dell’Assemblea regionale siciliana, sula Diga Gibbesi, interviene il parlamentare regionale della provincia di Agrigento, Nino Bosco, componente della stessa commissione.  “Una seduta proficua - riferisce Bosco, deputato della provincia agrigentina e componente della commissione parlamentare di merito - nella quale l’assessorato regionale si è impegnato a reperire le risorse, a valere sui fondi ex Agensud per il completamento della diga Gibbesi e delle infrastrutture sul territorio”.
“Sono particolarmente soddisfatto del risultato ottenuto - dice il coordinatore provinciale del Pdl - grazie all’impegno costante sul territorio e sulle sollecitazioni, sensibilmente raccolte dal presidente della Commissione, ad ascoltare, dai diretti interessati le proposte per la risoluzione della cronica crisi idrica che la città di Licata soffre ripetutamente”.

Articolo pubblicato il 12 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus