Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Insalate in busta, crescita da record
di Elisa Latella

Informazioni più trasparenti sugli imballaggi

Tags: Verdure In Busta



PALERMO - All’ insalata non si rinuncia. È il simbolo della dieta mediterranea. Però nell’anno 2011 si tende a comprarla già pronta al supermercato, perché non c’è tempo per cucinare. Anche in Sicilia. La proposta di legge sui prodotti ortofrutticoli di quarta gamma (più noti come “insalate in busta”) ha ottenuto il via libera definitivo dalla Commissione Agricoltura della Camera pochi giorni fa. Dà l’ok anche il Senato che ha apportato, secondo quanto si legge in una nota dell’Unione consumatori “soltanto una modifica che demanda al decreto ministeriale di attuazione l’individuazione, rispetto al confezionamento dei prodotti, di misure da introdurre progressivamente per l’utilizzo di imballaggi ecocompatibili”.

“Le verdure pronte per l’uso finiscono nel carrello di quasi un italiano su 2 per una spesa complessiva che è stimata pari a oltre 700 milioni di euro all’anno e una quantità di oltre 90 milioni di chili”, si legge ancora nella nota, che riporta i dati della Coldiretti/Ismea, secondo cui la verdura pronta per l’uso registra il record nella crescita dei consumi alimentari nel 2010 (l’agroalimentare è  invece complessivamente in calo dello 0,6%).

“Adesso”, prosegue l’Unione consumatori “è necessario che, come previsto dal provvedimento, il Ministro delle politiche, agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro della salute e con il Ministro dello sviluppo economico e d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni, definisca con decreto i requisiti e le modalità di commercializzazione di questi prodotti fra cui “le informazioni che devono essere riportate sulle confezioni a tutela del consumatore” come quella determinante che - chiede la Coldiretti - riguarda l’origine del prodotto commercializzato".

Snack rompi-digiuno con poche calorie o pacchetti risparmia-tempo? Tra i principali consumatori di piatti pronti ci sono i 6 milioni di single presenti in Italia, secondo la Coldiretti. A giudicare dai dati il piatto forte tra quelli pronti sembra proprio l’insalata.

Articolo pubblicato il 21 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐