Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Pronto soccorso: 10 ore di attesa
di Liliana Rosano

Ritardi. Che mettono a rischio la vita del paziente.
Indagine conoscitiva. Dipartimenti di emergenza e accettazione insieme alle Centrali operative 118 sottoposti all’analisi della commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica.
Emergenze di natura cardiologica. In Sicilia non è presente un sistema di trasmissione del tracciato Ecg (elettrocardiogramma) dalla Centrale Operativa all’Unità cardiologia di riferimento.

Tags: Pronto Soccorso, Sanità, 118



L’emergenza cardiologica, cerebrovascolare e traumatologica e la sua gestione da parte del 118 e dei Dipartimenti di emergenza-urgenza negli ospedali è stata sottoposta ad un monitoraggio da parte della commissione Igiene e Sanità del Senato. In Sicilia sono emerse diverse criticità a partire dallo scarso utilizzo delle Utic (Unità di terapia intensiva coronarica) per il ricovero di pazienti affetti da Sca (Sindrome coronarica acuta). Il 70 per cento degli ospedali dell’Isola non ha definito programmi per la verifica e la promozione della qualità dell’assistenza prestata.
L’assessorato alla Salute già nel 2009 si è posto il problema di migliorare l’operatività della rete di emergenza-urgenza, a partire dal collegamento tra centrali del 118 e ospedali. (continua)

Articolo pubblicato il 04 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus