Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Da Trieste fino alla laguna veneta per una crociera tra storia e natura
di Nicoletta Fontana

Impossibile perdere l’antica Aquileia o ammirare le spiagge di Grado e Lignano

Tags: Trieste



Non solo crociere sul Reno, ma da quest’anno anche il Friuli Venezia Giulia dà la possibilità di diventare capitani per una crociera fluviale unica. Salpando da Procenicco, si potrà partire alla scoperta della Litoranea Veneta, storicamente utilizzata dai veneziani per i loro commerci nell’entroterra; questo itinerario consente di attraversare centri storici di grande bellezza e interesse, così come oasi naturalistiche di pregio e le spiagge di Lignano Sabbiadoro e Grado e visitare le baia di Trieste, incastonata tra le bianche rocce carsiche per godere con tutta la famiglia di fantastiche giornate di relax in riva al mare.

Lungo il percorso tante le località storiche da non perdere, come Aquileia, fondata nel 181 a.C., la cittadina ha un’area archeologica di eccezionale importanza, già Patrimonio dell’Unesco. Miriadi di reperti del periodo romano sono raccolti al Museo archeologico nazionale e nel Tempio della Basilica di S. Maria Assunta dove si potranno ammirare i meravigliosi mosaici paleocristiani. Unita alla terra da una sottilissima striscia di sabbia si trova Grado, bellissimo il centro storico ricco di negozi ,bar e ristoranti. Nei piccoli vicoli fatti di pittoresche case di pescatori sarà bello perderel’orientamento per poi ritrovarsi in riva al mare.

Solo pochi chilometri e si approderà a Trieste, l’antica Repubblica Marinara è oggi capitale della cultura europea e ormeggiando la barca a Grado sarà possibile raggiungerla, per un’escursione giornaliera sfruttando il collegamento marittimo veloce. Questo itinerario soddisferà tutta la famiglia, oltre al relax, le spiagge e ai luoghi storici, si attravererà una natura incontaminata. Troveremo infatti lungo il percorso la Laguna di Marano, racchiusa nella punta estrema di Lignano e la Laguna di Grado, che è un’area di straordinaria bellezza paesaggistica che ospita una flora e una fauna di grande valore naturalistico.

Protetta dal mare aperto da una serie di isole i isolotti, uno stop è consigliato all’ isola di Sant’Andrea (Isola delle conchiglie), caratterizzata da una vegetazione palustre e dalla singolarità degli insediamenti temporanei dei pescatori. Infine sulle house boat si potranno imbarcare le biciclette così da poter aggiungere al proprio itinerario escursioni ciclabili che consentiranno di godere di tutte quelle bellezze naturali e architettoniche nelle immediate vicinanze dei corsi d’acqua.

Articolo pubblicato il 06 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Il Canal Grande a Trieste
Il Canal Grande a Trieste
Il porto di Grado
Il porto di Grado


´╗┐