Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Scende il greggio ma i carburanti restano alle stelle
di Giuseppe Bellia

Dopo i record della scorsa settimana, i rilevamenti Prezzibenzina.it presso i distributori siciliani del 10/5. Prezziari a confronto: più cari quelli Ip (1,601 €/L), meno quelli Esso ed Eni

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO – “Verdetto” alla pompa: prezzi stabili, ma ancora alti.
Ecco un breve sunto, sullo stato dei listini nell’Isola, quadro dei prezzi, aggiornato allo scorso martedì.
In una prospettiva a breve e medio termine, i prezzi dovrebbero scendere sebbene di qualche millesimo: infatti, è scesa la quotazione del greggio, questa è passata dai 110 dollari al barile delle scorse settimane ai 102,95 di ieri.
Pertanto, chi farà il pieno la prossima settimana, eventi eccezionali a parte, dovrebbe risparmiare qualche euro.

Benzina
Prezzo medio nazionale censito martedì scorso da Prezzibenzina.it 1,566 €/L.
Delle sei compagnie censite, solo una ha superato la “soglia” dell’euro e sei centesimi (Ip 1,601 €), seguono nella graduatoria dei prezzi TotalErg (1,593 €), Tamoil (1,591 €), Q8 (1,586 €) ed Eni (1,574 €).
Anche per questa settimana, il miglior prezzo fra quelli isolani l’ha fatto registrare Esso (1,564 €), listino addirittura inferiore di 2 millesimi al Prezzo medio nazionale.
I listini censiti in Sardegna sono stati i più convenienti fra quelli monitorati su scala regionale: due di questi hanno fatto registrare un prezzo inferiore all’euro e cinque centesimi al litro.

Diesel
Pmn nel comparto aggiornato al 10 maggio scorso dalla nostra fonte 1,450 €/L.
Diesel sostanzialmente stabile secondo i rilevamenti Prezzibenzina.it di martedì scorso. Delle sei compagnie petrolifere (le stesse censite per il comparto benzina), tutte hanno presentato prezziari inferiori all’euro e cinque centesimi, ma solo una (Eni 1,439 €) inferiore al Prezzo medio nazionale. Anche in questo comparto l’Ip (1,496 €) ha fatto registrare il prezzo più caro. Seguono a pochi millesimi TotalErg (1,489 €), Tamoil (1,488 €), Q8 (1,475 €) ed Esso (1,461 €). Delle nove regioni di cui è stato effettuato il confronto dei prezzi nel comparto, listini più convenienti per Sardegna e Veneto con prezziari inferiori anche all’euro e quattro centesimi.

Articolo pubblicato il 12 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Confronto prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere