Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

“I capannoni agricoli diventeranno alberghi”
Il presidente di Legambiente Sicilia commenta le norme varate in Finanziaria. Appello ai deputati dell’Ars: cancellate questo scandalo

Tags: Mimmo Fontana, Legambiante



PALERMO - “Le nuove norme varate dalla finanziaria in Sicilia prevedono che chiunque potrà realizzare enormi cubature ottenendo una concessione per realizzare un impianto per la lavorazione di prodotti agricoli, salvo poi trasformare lo stesso immobile con una semplice variazione di destinazione d’uso in un palazzo, in un ristorante in un albergo”. Lo afferma Mimmo Fontana, presidente di Legambiente Sicilia.

“Ciò che fino ad oggi veniva perseguito dalla magistratura per il reato di abusivismo edilizio o lottizzazione abusiva, - prosegue - oggi è semplicemente previsto dalla legge”. Gli ambientalisti lanciano un “appello ai deputati ed al governo regionale affinché cancellino questo scandalo”.

“L’Assemblea regionale siciliana ed il governo Lombardo, con l’approvazione dell’articolo della finanziaria, hanno completato - osserva Fontana - la deregulation urbanistica iniziata anni fa dai governi Cuffaro.
Questo ultimo atto è pure il più grave perché supera il limite che fino ad ora non era stato superato, rendendo sostanzialmente inutile la redazione dei piani regolatori generali”.

“Nel passato tentativi di questo genere erano stati più volte tentati dalle maggioranze dei governi Cuffaro e cassati dall’impugnativa del commissario dello Stato il cui ufficio questa volta, - sostiene - incredibilmente ed ignorando quella che sembrava una giurisprudenza ormai consolidata, non ha eccepito l’evidente incostituzionalità della norma”.

Articolo pubblicato il 12 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus