Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Agrigento - Giunta D’Orsi: il cantiere è chiuso ma potrebbe riaprire ben presto
di Paolo Picone

Dopo il tempo dei politici e quello dei tecnici, ora è il momento dell’esecutivo “ibrido” con 10 assessori. Il presidente assegnerà le ultime due poltrone? Dipenderà dalle mosse di Fli

Tags: Agrigento



AGRIGENTO – Tornano ad essere operativi gli assessori della Provincia di Agrigento. Si risolve l’impasse.
Il presidente ha assegnato le deleghe ai 10 assessori che compongono la Giunta. Con proprio atto amministrativo Eugenio D’Orsi ha ripartito gli incarichi relativi alle competenze dei singoli rami dell’amministrazione agli assessori.
Queste le deleghe assegnate: Domenico Alaimo avrà Attività produttive, Tutela del consumatore, Politiche del lavoro, Edilizia e gestione patrimoniale.A Calogero Crapanzano andrà Lavori pubblici. Paolo Felice, tecnico in quota Fds, assume Sport, Spettacolo, Promozione culturale mentre la parte politica di Forza del sud, rappresentata da Paolo Ferrara si occuperà di Sit, Servizi informatici, Protezione civile, Isole, Sviluppo economico. Al tecnico del Pd, Felice Lo Faso vanno invece Bilancio, Finanze e Provveditorato, mentre alla sua collega Maria Teresa La Marca sono state assegnate Pari opportunità, Politiche per i giovani, Pesca e Problematiche dell’immigrazione. Nicolina Marchese mantiene Pubblica istruzione, ed Edilizia scolastica. A Calogero Volpe vanno Rapporti con gli enti e Polizia provinciale.
 
Per quanto riguarda l’Mpa Mariano Ragusa torna ai Servizi sociali e Angelo Biondi assume Turismo, Politiche comunitarie e aeroporto. “Nonostante la situazione politica di queste settimane – ha spiegato il presidente D’Orsi – non ci siamo fermati con la squadra di assessori che mi collabora in questo gravoso incarico. Possiamo definirla una breve pausa di riflessione ma abbiamo continuato a lavorare, ciascuno per le proprie competenze assessoriali sviluppando iniziative e progetti che hanno il solo fine di migliorare le condizioni economiche e sociali della Provincia”.

Da sottolineare come sia stata inserita la delega all’aeroporto, pensata dal presidente in persona, che vuole raggiungere un obiettivo concreto entro il 2011: l’inizio dei lavori di costruzione dello scalo di Licata. Intanto cresce l’attesa per sapere se D’Orsi completerà la giunta ristabilendo il plenum di 12 assessori. Resta in piedi l’esigenza che ha il presidente di procedere alla nomina di un esecutivo politico, che abbandoni l’etichetta di giunta tecnica. Stando all’attuale composizione del team si tratta di una giunta “ibrida” dove ci sono assessori indicati dai partiti ma in qualità di tecnici e tre assessori che invece sono espressione diretta dei partiti. Sono i 2 esponenti del Mpa, Ragusa e Biondi e per Forza del sud Paolo Ferrara. Per completare l’organico si attende la decisione di Fli.
 

 
Cupa. Fissato al 18 giugno l’atteso Consiglio straordinario
 
AGRIGENTO – È stata intanto fissata la data del Consiglio provinciale straordinario sul Cupa. Il presidente, Raimondo Buscemi, accogliendo la richiesta di 17 consiglieri, ha convocato per il 20 giugno, alle 18, una seduta  straordinaria dell’assemblea provinciale con il seguente ordine del giorno: “Università di Agrigento, stato dell’arte e prospettive”. La richiesta, sottoscritta anche dal presidente Raimondo Buscemi, parte dall’iniziativa di Roberto Gallo (La destra). A firmare l’istanza sono stati, oltre a Buscemi e Gallo, i consiglieri: Lazzano, Paci, Ruvolo, Spoto, Avarello, Zarbo, Testone, Di Prima, Gallo Afflitto, Girasole, Picone, Giovanni D’Angelo, Bennici, Ripepe e Terrazzino. I consiglieri evidenziano nella richiesta come dalla gestione del Polo universitario arrivino segnali negativi, in primis la mancanza di trasparenza nei confronti del Consiglio provinciale, nonché l’inesistenza di un vero piano di sviluppo del Polo che ha portato molti Enti soci a disimpegnarsi dalla struttura.
 

Articolo pubblicato il 19 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus