Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Diesel e benzina, in Sicilia più cari che nel resto d’Italia
di Giuseppe Bellia

Gli ultimi rilevamenti di Prezzibenzina.it riguardanti i prezzi presso i distributori dell’Isola. Prezziari della settimana a confronto. Si risparmia alla Ip, meno alla Esso

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO – Prezzi sostanzialmente stabili presso i distributori isolani, ma più cari che altrove.
E così che i rilevamenti di Prezzibenzina.it del 14 giugno scorso, sanciscono due fatti consolidati: da un lato la stabilità dei prezzi dei carburanti in Sicilia, che non subiscono nuovi aumenti da alcune settimane; dall’altro, il “caro carburanti”, tutto siciliano, nonostante l’Isola produca più petrolio di quanto non ne abbia realmente bisogno.
In questa settimana la quotazione del petrolio si è mantenuta al di sotto dei 100 dollari al barile (ieri 98,60), ciò, nella prossima settimana, non dovrebbe comportare ulteriori aumenti, anzi, una diminuzione dei listini, per tutti i comparti anche se di pochi millesimi.

Benzina
Prezzo medio nazionale rilevato per il comparto da Prezzibenzina.it 1,532 €/L.
Dei sette listini monitorati, solo uno ha presentato un prezzo inferiore al Prezzo medio nazionale. “Salasso settimanale” per Ip (1,587 € ), prezziario di 55 millesimi superiore al Pmn. Seguono nella graduatoria dei prezzi, Tamoil (1,577 €), Q8 (1,576 €), TotalErg (1,577 €). Più economici fra le compagnie petrolifere monitorate, Eni (1,536 €) soprattutto Esso (1,530 €), quest’ultimo, listino di due millesimi inferiore al Prezzo medio nazionale.
Prezziari più cari dell’Isola, fra le compagnie petrolifere monitorate, solo in Puglia, per contro, più convenienti i listini in Sardegna e Veneto.

Diesel
Pmn censito nello stesso comparto dalla stessa fonte e lo stesso giorno 1,400 €/L.
Tutti e sei i listini presi in rassegna, hanno presentato un prezzo superiore al Prezzo medio nazionale. Si conferma Ip (1,450 €), anche nel comparto diesel, quale compagnia petrolifera più cara nell’Isola. Seguono Q8 (1,439 €), TotalErg (1,433 €), mentre, decisamente più basi i listini Esso (1,409 € ) ed Eni (1,408 €).
Anche nel comparto petrolifero del diesel, in Sardegna è possibile risparmiare diversi euro per un pieno: la compagnia Esso (1,362 €) in quella regione, ha fatto registrare un prezzo più basso del Pmn di oltre 38 millesimi.

Articolo pubblicato il 16 giugno 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Confronto prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Confronto prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere