Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sicilia, elettricità più cara di 800 milioni di euro
di Rosario Battiato

Energia. I costi e i progetti contraddizioni nell’Isola.
Calcolo. Quantificato il danno economico che l’assenza di infrastrutture adeguate ha provocato sul costo dell’energia: poco più di 800 milioni di euro nel 2008, 600 mln nel 2009 e poco meno di 800 mln nel 2010.
Danno. Questi maggiori costi sono imputabili all’obsolescenza delle rete siciliana. Nella Borsa di settore il prezzo dell’elettricità prodotta nell’Isola è quasi sempre il più alto, con ripercussioni sul prezzo finale al consumo.

Tags: Energia, Elettricità



PALERMO – Adesso se ne stanno rendendo conto. La Sicilia paga da svariati anni un costo dell’energia elettrica quasi raddoppiato rispetto all’Italia continentale, così come testimoniano gli ultimi dati tra il 2005 e il 2010 registrati dall’Autorità.
Differenziali che si riflettono sulle bollette dei siciliani, attuando mediamente un aumento dei costi in bolletta, che, tra abuso di posizione dominante delle aziende produttrici, caso risolto dall’Antitrust a gennaio scorso, e infrastrutture carenti, arriva 800 milioni di euro.
Adesso Terna promette un investimento che cambierà tutto. Proprio ieri, infatti, sono stati presentati i lavori dell’elettrodotto Sorgente-Rizziconi che tra un paio di anni consentiranno il trasporto di 2000 MegaWattora, calmierando gli attuali prezzi alla Borsa di settore. (continua)

Articolo pubblicato il 24 giugno 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus