Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ddl di riordino delle Ato per migliorare la gestione
di Grazia Ippolito



In che modo la Regione intende risolvere i vari problemi legati alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti?
“Nonostante il Governo, già da sei mesi, abbia presentato un disegno di legge finalizzato a migliorare i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, razionalizzando la spesa ed evitando gli sprechi, l’Assemblea regionale non ha ancora preso alcun provvedimento a riguardo. Tale disegno di legge prevede la riduzione delle Ato (che passerebbero dagli attuali 27 a 10, cioè uno per ciascuna provincia siciliana) e il trasferimento della loro gestione dal Consiglio d’amministrazione ai sindaci. Purtroppo taluni componenti dell’Ars stanno mettendo in atto una politica ostruzionistica sapientemente studiata per non far passare questo disegno di legge”.

A cosa sono dovuti i disservizi legati alla gestione delle attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti? Perché il sistema delle Ato siciliane non ha funzionato?
“Io ritengo che la responsabilità sia dei sindaci, in quanto titolari del potere delegato agli Ato. La gestione delle Ato non è regionale: i sindaci hanno nominato e continuano a mantenere in carica consigli d’amministrazione inefficienti, che hanno solo sperperato le risorse di cui disponevano.
“Il Governo regionale, già diverse volte, ha anticipato consistenti somme di denaro per colmare i debiti delle Ato, ma non può continuare a farlo. Soprattutto l’Ato 3 Simeto Ambiente, operante all’interno della Provincia di Catania,è stata più volte aiutata dalla Regione. L’unica soluzione per risolvere i problemi attuali è quella di affidare ai Comuni il controllo sia dell’efficienza del servizio, che del puntuale pagamento della tassa sui rifiuti da parte dei cittadini”.

Articolo pubblicato il 28 marzo 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus