Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Trasporto locale da Terzo mondo
di Rosario Battiato

Mobilità. I ritardi siciliani il confronto col Nord.
L’ultimo decennio. La fotografia dell’Istat sull’evoluzione dal 2000 al 2009 è chiara: nell’Isola la crescita è inesistente, mentre al Nord i servizi sono sempre più diffusi.
Troppe e troppo vecchie. Il parco vetture in circolazione è composto da messi con standard costruttivi ormai superati e quindi maggiormente inquinanti, come l’Euro 0, 1 e 2.

Tags: Mobilità, Trasporto Pubblico



PALERMO - I nove comuni capoluogo della Sicilia soffrono l’assenza di un servizio di trasporto pubblico adeguato per una città moderna. I comuni di Palermo, Catania e Messina, confrontati con altre tre realtà del Nord Italia, di pari dimensioni e abitanti, segnano il passo, dimostrando nel complesso una rete deficitaria del servizio.
La disfatta è pressoché diffusa in tutti settori: disponibilità di autobus, posti/km offerti dagli autobus, densità di fermate di autobus, tram e filobus. La classifica si ribalta quando si parla del tasso di motorizzazione, che, anziché rispecchiare il trend delle grandi città europee, dove l’utilizzo del mezzo proprio per spostarsi in città sta lentamente divenendo marginale nei costumi dei cittadini, in Sicilia continua a crescere. (continua)

Articolo pubblicato il 27 luglio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Trasporto pubblico nei comuni capoluogo e della Sicilia (2009)  e variazione 2000-2009 (%)
Trasporto pubblico nei comuni capoluogo e della Sicilia (2009) e variazione 2000-2009 (%)
Autovetture per standard emissivo nei comuni  capoluogo di provincia, dati in percentuale (2009)
Autovetture per standard emissivo nei comuni capoluogo di provincia, dati in percentuale (2009)