Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Agrigento - Turismo, “un’isola nell’Isola”, la Valle sta vincendo la crisi
di Paolo Picone

Si registra un +10% rispetto al 2010 di affluenza al Parco e un +3,48% di presenze alberghiere. I templi meta preferita dai visitatori. Crescono i tempi di permanenza in città

Tags: Agrigento, Valle Dei Templi, Turismo Gaetano Pendolino



AGRIGENTO - Turismo in ripresa economica ad Agrigento. Nel 2011 si è registrata un’ulteriore crescita del 13,48% rispetto all’anno precedente. Il dato positivo che emerge è che rispetto alle visite della Valle dei Templi, che a giugno scorso registrano un + 10% rispetto al 2010, le presenze alberghiere crescono di un ulteriore 3,48% e pertanto per la prima volta negli ultimi anni c’è una inversione di tendenza che vede crescere i visitatori non di passaggio ma quelli che decidono di fermarsi ad Agrigento.

Scendendo poi in un’analisi più dettagliata e prendendo ad esame gli anni 2010 e 2011 nel periodo compreso tra gennaio e giugno si evince che il 2011 ha visto un incremento turistico sia in termini di presenze che di permanenza media. Agrigento ha visto, infatti, incrementare la permanenza media degli stranieri da 1,41 giorni nel 2010 a 1,57 nel 2011. Questa differenza, se pur modesta, è maggiormente significativa se prendiamo in esame gli italiani che sono passati da una permanenza media di 1,43 giorni nel 2010 a 1,69 nel 2011. L’incremento delle presenze è ancora piu’ significativo segnando un 22,47% per gli stranieri mentre l’incremento degli italiani è molto piu’ modesto con un 9,07%.

“Questi risultati positivi – spiega Gaetano Pendolino, presidente del Consorzio turistico della Valle dei Templi - sono certamente il frutto del grande sforzo organizzativo-commerciale della filiera turistica agrigentina che attraverso il Consorzio è riuscita a riposizionare la destinazione Agrigento-Valle dei Templi in una nuova dimensione facendo si che si risvegliasse un certo appeal sulla nostra terra. Ciò è stato possibile attraverso la meticolosa e programmata azione promozionale che il Consorzio Turistico Valle dei Templi ha messo in atto con uno straordinario sforzo economico, una precisa e dettagliata informazione sulle emergenze turistiche ed opportunità presenti nel nostro territorio attraverso la pubblicazione di tre ricche edizioni del Book turistico bilingue italiano-inglese, denominato Itinerari intorno la Valle, edito e promosso dal Consorzio e distribuito gratuitamente ai turisti in visita ad Agrigento. Ed ancora con l’attivazione di nuovi flussi legati alla innovata capacità di proporsi al mercato, da parte degli albergatori agrigentini”.
 


Risorse. Il 10 per cento dei biglietti per la promozione
 
AGRIGENTO - Il Consorzio turistico Valle dei Templi, presieduto da Gaetano Pendolino, propone di mettere a sistema i servizi essenziali che riguardano principalmente i cittadini e poi i turisti che intendono vivere la città nella normalità (viabilità, pulizia, segnaletica turistica, info point, servizio di trasporto urbano, servizio Taxi) assicurando poi adeguati controlli finalizzati al mantenimento dell’efficienza nel tempo; destinare, di concerto con l’Ente Parco Valle dei Templi ed il Comune di Agrigento, almeno il 10%, delle risorse ricavate dagli introiti della biglietteria della Valle dei templi, per una adeguata e coordinata azione di promozione della destinazione Agrigento. “Per fare questo – spiega Gaetano Pendolino - il Consorzio turistico della Valle dei Templi mette a disposizione degli enti locali la propria struttura ed esperienza e le proprie risorse per aumentare la potenzialità dell’investimento raggiungendo così il duplice obiettivo di ottimizzare gli investimenti per moltiplicare i risultati”.

Articolo pubblicato il 31 agosto 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus