Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Pubblica amministrazione al mare, cittadini infuriati
di Anna Claudia Dioguardi

Pubblica amministrazione e vacanze. Attività paralizzate nel mese di agosto a causa delle ferie dei dipendenti.
Casi eclatanti. Anche quest’anno, come già accaduto in passato, si sono verificati numerosi disservizi che hanno riempito le pagine dei giornali e suscitato numerose proteste.
Destagionalizzare. Questa la soluzione indicata da molti, sindacati compresi, per spalmare i giorni di assenza sull’intero anno e non solo nelle poche settimane estive.

Tags: Pubblica Amministrazione, Ferie, Vacanze



PALERMO – Come già accaduto negli anni precedenti, anche il bilancio della stagione estiva 2011, in fatto di apertura degli uffici pubblici, si può chiudere in negativo, con gli stessi problemi che restano senza risposta né tentativo di soluzione. Nulla di nuovo, per esempio, rispetto alla stagione 2009, quando un sondaggio del Codacons sulle dieci lamentele più frequenti dei cittadini che restano a casa nel periodo estivo, piazzava al secondo posto proprio la riduzione dei servizi pubblici essenziali.
L’unica soluzione possibile, e come vedremo decantata a più voci, sarebbe quella di destagionalizzare le ferie, “estive” per antonomasia, attraverso una programmazione attenta che consenta di distribuirle durante l’intero anno solare. (continua)

Articolo pubblicato il 10 settembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus