Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Enna - Agricoltura e zootecnia al collasso
di Elisa Saccullo

Settori che da anni rappresentano vere e proprie colonne portanti del sistema economico locale. Passa dalla provincia ennese la protesta di due comparti in grave difficoltà

Tags: Gaetano Punzi, Mariano Ferro



ENNA - “Il nostro intento è di svegliare i politici a livello regionale e nazionale  sui problemi che attanagliano i due importanti comparti dell’agricoltura e zootecnia”. Sono state queste le parole di Mariano Ferro, presidente del Movimento dei forconi, di cui fanno parte numerosi allevatori e agricoltori ennesi, che il 20 settembre prossimo saranno a Palermo per una manifestazione a partire dalle ore 8 in piazza Crispi.

Il Movimento, recentemente sostenuto con fermezza dal sindaco di Regalbuto, Gaetano Punzi, come già accennato è presente anche in provincia, dove sta raccogliendo numerose adesioni. Anche in considerazione che quello agricolo e quello zootecnico sono da sempre due pilastri fondamentali per l’economia provinciale. Qualche giorno fa una riunione comprensoriale si è svolta a Catenanuova, nella sede dell’Unione de Comuni Corone degli Erei, della cui giunta è presidente appunto il sindaco Punzi.

“La manifestazione – ha spiegato Ferro – è rivolta contro l’indifferenza della politica nei confronti delle nostre aziende. Il grido d’allarme dell’economia siciliana, che sta sprofondando, è indirizzato ai governi regionale e nazionale e va ascoltato subito senza se e senza ma”.

“Il Sud – ha aggiunto - non può essere abbandonato alle mafie, alla burocrazia e alla politica corrotta. Chiediamo che si metta in moto da subito un sistema per trovare le risorse per salvare le aziende dal disastro. Le risorse ci sono: basta evitare gli sprechi e in questo senso abbiamo un elenco infinito”.

Nella riunione di Catenanuova sono state stabilite le iniziative da intraprendere in vista della manifestazione del 20 settembre.
“Stanchi della malapolitica – ha ripreso Ferro – abbiamo voluto costituire il Movimento dei forconi. Per il 21 e 22 settembre chiederemo anche al presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Francesco Cascio, la convocazione di un’assemblea straordinaria. Ci siamo stancati di subire le malefatte di una politica sorda e incapace di risolvere le problematiche dei due comparti”.

Il sindaco di Regalbuto, Gaetano Punzi, ha manifestato la propria vicinanza alle esigenze degli agricoltori e degli allevatori e alle iniziative del Movimento dei forconi, impegnandosi a sostenerle nelle sedi dove si determinano le sorti della gente e dell’economia.

Articolo pubblicato il 17 settembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐