Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

All’Ars nessuna seduta perché c’è il Festino
di Raffaella Pessina

L’intera settimana vede al lavoro solo le Commissioni legislative. Nei gruppi si discute ancora sugli emendamenti al ddl 119

Tags: Ars



PALERMO - Si dovrà aspettare il pomeriggio di lunedì prossimo 20 luglio per vedere riaperti i battenti di Sala D’Ercole. E, mentre ancora si discute sugli emendamenti al disegno di legge sugli aiuti alle imprese (per ora sono stati approvati solo 10 articoli su 62), già si affaccia alle porte del Parlamento un altro disegno di legge di grande rilevanza per la Regione: la regolamentazione della gestione pubblica delle risorse idriche in Sicilia.
Il documento, proposto dal coordinamento degli Enti Locali per l’acqua come bene comune e per la ripubblicizzazione del servizio idrico, rivede le modalità di gestione, suggerendo il ritorno alla gestione pubblica e partecipata dell’acqua. Nel corso di un incontro svoltosi lo scorso 7 luglio nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, lo stesso presidente dell’Ars Francesco Cascio ha mostrato disponibilità ad accelerare l’iter del ddl pur nel rispetto delle priorità dei provvedimenti già calendarizzati. I lavori d’Aula sono stati sospesi anche per permettere lo svolgimento del Festino di Palermo che in questa settimana raggiunge il suo culmine e la cui processione parte proprio dal piazzale del Parlamento, impegnando tutte le strade circostanti con varie manifestazioni.

In attesa quindi che riprendano i lavori d’Aula, proseguono invece quelli  delle commissioni legislative permanenti dell’Ars: oggi e giovedì si riunisce la Commissione Bilancio con in calendario l’audizione dell'assessore regionale per il Territorio e l'ambiente Mario Milone, e del presidente dell'Agenzia regionale per i rifiuti e le acque Felice Crosta sul disegno di legge (n. 305-280-141) 'Nuove norme in materia di gestione  integrata dei rifiuti'.

Previsto anche l’esame dei disegni di legge (n. 431) “Norme urgenti per lo sviluppo” e (n. 435) “Interventi urgenti a sostegno delle imprese artigiane”. Le stesse persone andranno insieme a Rossana Interlandi, dirigente generale dipartimento regionale Territorio anche in commissione Territorio e Ambiente per essere ascoltati sul medesimo argomento della gestione integrata dei rifiuti. Per giovedì è prevista la convocazione della commissione Lavoro per esaminare le problematiche  occupazionali dei lavoratori del Teatro  Massimo Bellini di Catania, la grave situazione finanziaria del Teatro  Vittorio Emanuele di Messina e per l’esame del disegno di legge n. 76  “Nuove disposizioni in materia di riconoscimento e mantenimento della parità scolastica”. Sempre giovedì si riunisce la commissione Sanità per eleggere il proprio presidente, per l’esame delle problematiche implementative del D.D.G. n. 1133/09 sul  piano regionale di  riorganizzazione  della rete delle strutture pubbliche di diagnostica e di laboratorio. Previsto anche l’ esame degli indirizzi e criteri per il riordino, la rifunzionalizzazione  e la riconversione della rete ospedaliera e territoriale  regionale nonché della richiesta di parere n. 27 Decreto presidenziale per la definizione dei distretti sanitari.

Articolo pubblicato il 14 luglio 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus