Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Enna - Progetti da 18 milioni di euro per gli impianti sportivi locali
di Cinzia Nicita

L’obiettivo è accedere alle risorse europee per la ristrutturazione delle strutture già esistenti. Quindici proposte sono state presentate dai Comuni, una dalla Provincia

Tags: Enna, Impianti Sportivi



ENNA - Grande soddisfazione da parte del Coni ennese per la presentazione di 17 progetti, per poco meno di 18 milioni e 400 mila euro, per accedere ai finanziamenti comunitari messi a disposizione dalla Regione per la ristrutturazione di impianti sportivi esistenti che ammontano, per tutta l'Isola, a circa 54 mln di euro. A inoltrare richiesta di finanziamento sono stati 16 Enti pubblici della provincia di Enna, per la precisione 15 progetti sono arrivati dai Comuni e uno dalla Provincia.

Il prossimo step sarà sottoporre i progetti al vaglio di una Commissione regionale in cui sono presenti anche dirigenti e tecnici del Comitato regionale Sicilia del Coni e del Comitato italiano paraolimpico e inseriti un una graduatoria di merito a seconda dei punteggi assegnati in base ai requisiti richiesti dal bando.

Nello specifico i progetti presentati sono: lavori per il completamento dell'impianto sportivo polivalente di Leonforte( € 2.960.000); ristrutturazione straordinaria del campo di calcio di Agira (€ 1,350,000); realizzazione del manto in erba sintetica del campo di calcio di Aidone (€ 1.500.000); completamento e miglioramento centro polisportivo di Assoro (€ 932.000); ristrutturazione interna ed esterna del campo di calcio di Barrafranca (€ 1.513.000); completamento e miglioramento del campo sportivo comunale di piano Longuillo di Calascibetta (€ 700.000); completamento campo polivalente pallavolo e pallacanestro di Cerami (€ 279.000); rifacimento manto erboso, terreno di gioco e spogliatoi del campo di calcio di Pergusa (€ 921.000).

Altre proposte progettuali riguardano la ristrutturazione del campo di calcio Stefano La Motta di Nicosia (€1.250.000); il recupero funzionale su impianto sportivo esistente e adeguamento normativo del campo di calcio di Nissoria (€ 1.320.000); i lavori di manutenzione straordinaria del campo sportivo Sant’Ippolito di Piazza Armerina (€ 550.000); la ristrutturazione e il completamento degli impianti sportivi della cittadella dello sport di contrada Piano Arena di Regalbuto (€ 1.151.000); la ristrutturazione, il completamento e la sistemazione dell'area sportiva comunale di Sperlinga (€ 950.000); la ristrutturazione e l’adeguamento della palestra comunale di Troina (€ 1.040.000); la ristrutturazione e l’adeguamento della palestra comunale di Troina (€ 74.000); la riqualificazione della palestra dell’impianto polivalente Sant’Elena di Valguarnera (€ 478.000); l’adeguamento e la ristrutturazione dello stadio comunale di Villarosa (€ 1.446.000).
 

 
L’iter procedurale. Ottenuto il primo parere positivo dal Coni
 
ENNA - Tutti i progetti presentati hanno superato il parere vincolante previsto dalla normativa del Comitato provinciale del Coni, nella persona del responsabile dell'impiantistica sportiva, Paolo Vicari.
“Non posso che esprimere la mia soddisfazione - ha detto il presidente provinciale del Coni, Roberto Pregadio – per il fatto che quasi tutti i Comuni della provincia hanno provveduto a presentare dei progetti per la ristrutturazione di impianti sportivi. Questo significa che c'è una maggiore sensibilità da parte degli Enti locali nei riguardi delle politiche che riguardano il mondo dello sport”.
“È chiaro - ha concluso - che tutti i progetti non potranno essere in una prima fase finanziati, visto che le risorse disponibili attualmente devono soddisfare le esigenze di tutte le province siciliane, ma siamo fiduciosi che queste risorse possano essere integrate da altre e quindi ci saranno maggiori possibilità per tanti altri progetti”.

Articolo pubblicato il 15 ottobre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus