Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mutui: i siciliani scelgono internet per le richieste di finanziamento
di Michele Giuliano

Il 9,52% delle istanze online arrivano dalla nostra Isola. Molto frequenti quelle relative alla portabilità. L’importo medio che viene chiesto è di 157.785 euro per una durata di 26 anni

Tags: Mutuo, Internet



PALERMO - Aumenta la fiducia nei confronti dei canali telematici per la richiesta e l’accensione di finanziamenti on-line. E sono sempre di più i siciliani che utilizzano questo metodo che, evidentemente, pare essere davvero conveniente. Lo sottolinea il terzo trimestre dell’osservatorio mutui di Mutui-internet.it, portale dedicato alla reale consulenza in merito ai finanziamenti web che, dal gennaio di quest’anno, ha dato vita a un centro studi permanente per analizzare l’andamento del mercato on-line.

La Sicilia è la seconda regione in Italia dove si sono effettuate proprio on line le surroghe del mutuo, cioè vale a dire la portabilità del mutuo da una banca ad un’altra. Tra tutte le richieste pervenute al portale la Sicilia equivale all’imponente fetta del 9,52 per cento. Meglio ha fatto solo l’Emilia Romagna. Un dato importante che conferma anche quanto il web sia sempre più diffuso nell’Isola per l’utilizzo di attività legate al settore dei consumatori. Mutui-internet.it ha fatto delle vere e proprie “radiografie” per descrivere l’utente modello. Anzitutto l’importo medio richiesto dalle persone che si rivolgono al web per accendere un finanziamento si è attestato sui 157.785 euro (nel secondo trimestre era di 153.228) per un totale di quasi 2,4 miliardi di euro di importo finanziato richiesto dai quasi 15 mila utenti che si sono rivolti a mutui-internet.it (14.893, per l’esattezza).

“Si tratta di un dato molto lusinghiero - è il primo commento di Enrico Piacentini, responsabile web-marketing di mutui-internet.it - perché da un lato vediamo che la nostra proposta ottiene molta soddisfazione da parte dei consumatori, dall’altra premia la nostra strategia di lavoro”.

Mutui-internet.it, infatti, è l’unico portale web dedicato ai finanziamenti on-line che segue il cliente dal primo contatto fino alla chiusura della pratica: “La quasi totalità dei servizi on-line dedicati ai finanziamenti, soprattutto per i mutui prima casa - continua Piacentini - si limitano a offrire le condizioni migliori tra un panel di offerte che sono attentamente selezionate. La fase di stipula dei contratti, però, non viene seguita dai portali internet. Nel nostro caso, oltre alla consulenza on-line, diamo supporto al cliente fino alla firma del contratto con gli istituti di credito”.

Nel dettaglio, delle 14.893 richieste pervenute il 77,51 per cento sono state inoltrate per l’acquisto della prima abitazione; il 7,27 per ottenere surroghe (quindi la Sicilia è ben oltre questa media), il 5,67 per cento per l’acquisto della seconda abitazione (dato in aumento rispetto al precedente trimestre che era del 5,25 per cento), mentre il 4,19 per cento per “sostituzione+liquidità”.
La durata media dei finanziamenti è salita, rispetto al precedente trimestre, e si è assestata sui 26 anni (era di 23 anni nel secondo trimestre), mentre il reddito medio dei richiedenti è di 2.406 euro. Interessanti anche le occupazioni lavorative dei richiedenti: per l’85,22 per cento sono lavoratori dipendenti a tempo indeterminato; per il 6,13 per cento autonomi con partita Iva; il 3,38 per cento liberi professionisti, il 3,03 per cento dipendenti a tempo determinato e l’1,54 per cento pensionati.
 


La surroga introdotta con la Legge 40 del 2007
 
La procedura della surroga, nota anche più semplicemente come “portabilità del mutuo”, è stata regolamentata con la Legge 40/2007 (Legge Bersani) e successivamente dalla Legge Finanziaria per il 2008. Essa consente di “trasferire” il proprio mutuo da una banca ad un’altra, con la possibilità di modificare i parametri del mutuo stesso. I principali vantaggi della portabilità del mutuo (surroga) sono: la possibilità di trasferire il proprio mutuo presso un’altra banca, ottenendo condizioni migliorative ed a costo zero; con la surroga si scelgono le condizioni di mutuo offerte dalla nuova banca, ed è quindi possibile modificare il tipo di tasso (si può scegliere anche il tasso fisso), lo spread e la durata del vecchio mutuo; il mutuo proposto dalla nuova banca può anche prevedere spese periodiche (assicurazione, incasso rata, gestione, etc) minori o nulle rispetto al mutuo originario, permettendo così un risparmio aggiuntivo a quello ottenuto con la riduzione dello spread. Per valutare la migliore soluzione di surroga bisogna anzitutto verificare con precisione le condizioni ed i costi del mutuo che si sta già rimborsando (tasso, spese, rate, durata e capitale residui).

Articolo pubblicato il 29 ottobre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐