Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ars: avviato l’esame della Finanziaria 2012
di Lucia Russo

Catalano (Pid) dichiarato decaduto dall’Ars, gli subentra Bartolotta (Mpa). Armao in II Commissione, continua l’attacco Cobas-Codir

Tags: Ars, Finanziaria, Regione Siciliana, Gaetano Armao, Salvino Caputo, Riccardo Savona



PALERMO – Ha avuto inizio in Assemblea regionale, Commissione bilancio, l’iter della legge Finanziaria, con l’audizione di Gaetano Armao, assessore regionale per l’Economia. “In via del tutto preliminare - ha detto il presidente della Commissione, Riccardo Savona, nel corso dell’audizione è stata sollevata la necessità di attivare alcune misure prioritarie per la nostra regione, peraltro già inserite nella scorsa finanziaria, ma mai attivate, e che pertanto necessitano adeguata copertura. In particolare, si tratta degli interventi in favore degli enti locali, o della messa in sicurezza delle scuole, e degli asili nido, oltre che di interventi di carattere sociale, rispetto ai quali non può passare in secondo piano la necessità di creare nuova occupazione”. Questa mattina in seconda Commissione è prevista l’audizione del ragioniere generale della Regione, Vincenzo Emanuele e del dirigente generale del dipartimento Finanze, Salvatore Taormina.

La seconda commissione ha espresso parere favorevole al Ddl relativo al sostegno di organismi ed associazioni antiracket riconosciute, mentre la terza Commissione (Attività produttive), presieduta da Salvino Caputo, ha licenziato definitivamente e trasmesso in Aula per il voto finale, il Ddl sull’Ente Fiera del mediterraneo, che lo pone in liquidazione definitiva mentre il personale in servizio alle dipendenze dell’Ente verrà trasferito nella area transitoria ad esaurimento della Resais Spa. Il Ddl di iniziativa parlamentare, presentato dal deputato del Pdl Salvino Caputo, è stato in precedenza approvato dalla commissione Bilancio e dalla speciale commissione per la Qualità della legislazione. “Dopo un iter risalente a diversi anni fa - dice Caputo - mettiamo la parola fine e garantiamo una sistemazione definitiva ai lavoratori che in questo momento sono divisi in condizioni di totale incertezza tra assessorato Attività produttive e Fiera del Mediterraneo”.

A proposito di personale regionale, ieri la controreplica dei Cobas-Codir all’assessore Armao: “Sulla denuncia del Cobas/codir circa le 2000 chiamate dirette nelle società partecipate della Regione, l’assessore all’Economia Gaetano Armao ha perso un’occasione per tacere come, invece, astutamente ha fatto il presidente Raffaele Lombardo”. “Sfidiamo l’assessore Armao - continuano Minio e Matranga - a dimostrare, come da lui stesso dichiarato, la falsità dei dati da noi forniti che, invece, rispetto a quanto dichiarato dalle società partecipate e non accertato dal dipartimento Bilancio preposto al controllo, sono stati verificati dall’Ispettorato del lavoro e saranno trasmessi direttamente al presidente della Regione”.

Ma la nota positiva, invece, sulla rimodulazione dei Fondi europei per le regioni del Mezzogiorno ha trovato la sua eco anche ieri. Il presidente di Unioncamere Sicilia, Giuseppe Pace, ha dichiarato, infatti: “La rimodulazione dei fondi europei per le regioni del Mezzogiorno è un importante passo in avanti per l’economia meridionale che concentra le risorse su quattro macroaree: lavoro, istruzione, banda larga e infrastrutture.Adesso è importante accelerare la spesa e attuare il piano d’azione per il Sud”.
 
A tal proposito a Roma, sempre ieri, nella Sala Biblioteca del Dipartimento Politiche Europee, con la presenza dei rappresentanti delle Regioni Calabria, Puglia e Sicilia, si è svolta la presentazione del Progetto Operativo di Assistenza Tecnica alle Regioni dell’Obiettivo Convergenza “Interventi a supporto delle politiche europee”. Si è parlato della necessità di uno stretto rapporto di collaborazione tra Formez Pa e il suo Dipartimento quale necessario viatico per rafforzare la capacità di intervento delle Regioni obiettivo (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) nella fase di formazione degli atti normativi europei.
 
Per le Regioni Puglia, Calabria e Sicilia sono intervenuti Mario De Donatis, Vincenzo Falcone e Antonella La Rosa, che hanno suggerito ai responsabili del progetto l’opportunità che lo stesso possa essere presentato anche a livello di conferenza delle Regioni e la necessità di sensibilizzare i funzionari regionali sulle strategie dello stesso. In conclusione dei lavori Arturo Siniscalchi, dirigente Formez, ha assicurato la disponibilità del Formez PA per eventuali collaborazioni con le Regioni per l’utilizzo dei propri fondi.

La giornata di ieri ha pure registrato la perdita della carica di deputato per Santo Catalano (Pid), che è stato dichiarato decaduto dall’Aula, dopo la sentenza della Corte d’Appello di Palermo che ne ha stabilito l’ineleggibilità. A Catalano subentra Marcello Bartolotta, primo dei non eletti nellalista Mpa.

Articolo pubblicato il 09 novembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus