Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Un voucher per studiare le lingue
di Dario Raffaele

Riaperti i termini per l’ottenimento del buono della Regione. Ci sarà tempo sino al 30 di novembre. Oltre 3.000 domande pervenute per le 2 prime finestre: finanziati circa 270 corsi

Tags: Regione Siciliana, Lavoro



PALERMO - Si riaprono oggi i termini per richiedere alla Regione siciliana i voucher per il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua straniera. Ci sarà tempo sino al 30 di novembre, ma bisogna fare in fretta.

I voucher, distribuiti sino ad esaurimento delle somme disponibili, sono andati letteralmente a ruba in coincidenza delle prime due scadenze di quest’anno (il 30 giugno e 31 agosto). 1.800 sono state le domande pervenute nel mese di giugno, 1.500 nel mese di agosto, ma i fortunati assegnatari del voucher sono stati circa 270 (i primi in ordine cronologico ad aver consegnato la domanda). Dunque, per tutti quelli che hanno voglia di migliorare la propria conoscenza linguistica, è ripartita la caccia al “buono” che la Regione siciliana attribuisce, attraverso il dipartimento dell’Istruzione e della Formazione professionale, potendo contare su 5 milioni di euro del Fondo sociale europeo, Asse IV, Capitale umano.

Per il 2011 sono stati stanziati 860.000 euro complessivi e 215.000 per le prime due scadenze; per questa nuova scadenza lo stanziamento ammonta a 430.000 euro. Per le annualità 2012, 2013 e 2014 saranno disponibili 1.380.000 euro per anno pari a 460.000 euro per le tre scadenze previste (dall’11 al 31 gennaio, dall’11 al 31 maggio e dal 10 al 30 settembre).
Con l’assegnazione dei voucher la Regione Siciliana si propone di ampliare e diversificare l’offerta formativa per le lingue straniere, al fine di consentire l’acquisizione di competenze intermedie e avanzate a tutti i destinatari del territorio regionale (residenti in Sicilia), tra i 18 e i 65 anni di età, attraverso l’ottenimento di una certificazione ufficialmente riconosciuta a livello internazionale e spendibile nel mondo del lavoro.

Il valore massimo di ciascun voucher sarà: nel caso delle lingue europee (inglese, francese, spagnolo e tedesco) pari a un massimo di 1.800 euro per la copertura delle spese di iscrizione, frequenza al corso e certificazione e rispettivamente di 1.800 euro per il livello C2, di 1.300 euro per il livello C1, 800 euro per il livello B2.

Previsto un massimo di 300 euro per la copertura delle spese relative all’ottenimento della certificazione.
Nel caso delle lingue non europee (russo e cinese) pari a un massimo di 2.800 euro per la copertura delle spese di iscrizione, frequenza al corso e certificazione e, rispettivamente di 2.800 euro per il livello C2 (solo per il russo), di 2.300 euro per il livello C1, 1.800 euro per il livello B2, 1.300 euro per il livello B1, 800 euro per il livello A2. Anche in questo caso si prevede un massimo di 300 euro per la copertura delle spese relative all’ottenimento della certificazione.

Da sottolineare che l’erogazione dei voucher avverrà solo in caso di ottenimento della certificazione e che la stessa, in considerazione dell’approssimarsi della chiusura della programmazione per il 2013, dovrà avvenire entro 14 mesi dall’approvazione degli elenchi definitivi delle domande per la scadenza del 31 maggio 2014; entro 10 mesi dall’approvazione degli elenchi definitivi delle domande per la scadenza del 30 settembre 2014; entro 18 mesi dall’approvazione degli elenchi definitivi delle domande per tutte le altre scadenze.



L’approfondimento. La domanda si compila online e poi va spedita
 
La richiesta va inoltrata online mediante registrazione sul sito internet all’indirizzo http://www.sicilia-fse.it e, a pena di inammissibilità, la stessa dovrà essere stampata dal sistema, riportare la dicitura “Confermata”, essere firmata in originale e consegnata a mano al dipartimento Formazione o inviata per posta raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo dello stesso: Regione Siciliana – Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione Professionale, Via Ausonia 122, 90146, Palermo. Il portale per l’inserimento on line rimarrà aperto nei giorni lavorativi dalle h. 10 alle 17. Le domande per la scadenza in corso dovranno pervenire entro il 30 novembre. Il Dipartimento regionale dell’Istruzione valuterà le domande pervenute secondo l’ordine cronologico della redazione della domanda on line e riportato automaticamente dal sistema sulla stampa, confermate dalla ricezione del cartaceo nei termini previsti. Verranno istruite le domande fino al raggiungimento della copertura di un importo superiore del 30% rispetto alle risorse finanziarie assegnate per ogni singola scadenza. L’elenco delle domande ritenute ammissibili sarà pubblicato sul sito dell'Assessorato nonché sul sito www.sicilia-fse.it. L’ammissibilità è comunque riferibile solo per la scadenza di riferimento. Per le scadenze successive sarà necessario presentare nuovamente la domanda.

Articolo pubblicato il 10 novembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus