Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Qualità servizi pubblici, Sicilia ultima
di Liliana Rosano

Servizi Pa. Qualità sotto controllo come nelle imprese.
Dossier Accredia-Censis. La certificazione di qualità viene considerato uno strumento per promuovere la crescita anche del settore della Pubblica amministrazione.
Personale Regione. Il sindacato denuncia che non ci sono Piani di organizzazione dei servizi e gli incarichi sono dati oggi per domani dai dirigenti e solo a voce.

Tags: Servizi Pubblici, Marcello Minio, Dario Matranga, Giovanni Bologna



Qualità dei servizi pubblici in Sicilia la più bassa di tutte le regioni d’Italia. A parlare chiaro è il rapporto Accredia-Censis che ha stilato una classifica che pubblichiamo a pagina dieci. Lombardia al primo posto con indice 100, Sicilia ultima con indice 35 e ben lontana dalla media Italia (indice 73,8).
Eppure i nostri dipendenti regionali sono i più cari d’Italia, con un costo a cittadino di 339 euro per gli stipendi contro 20 euro a cittadino in Lombardia. Dunque non solo ultimi rispetto alla qualità ma anche i più cari in assoluto. A conferma del cattivo livello dei servizi giunge, in questi giorni, la denuncia dei sindacati Cobas-Codir: “Non ci sono carichi di lavoro scritti negli uffici, ma vengono assegnati a voce da un giorno all’altro”. Bologna, dg del Personale della Regione: “Il funzionamento è a macchia di leopardo”. (continua)

Articolo pubblicato il 22 novembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

Marcello Minio
Marcello Minio
Dario Matranga
Dario Matranga
Giovanni Bologna
Giovanni Bologna