Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Siracusa - Un territorio che “ingolosisce” gli operatori turistici mondiali
di Giuseppe Solarino

Una visita dei luoghi più ambiti dai visitatori e un invito a fare sistema per albergatori e ristoratori. Importante incontro, organizzato dalla Provincia, con gli esperti del settore

Tags: Siracusa, Turismo



SIRACUSA - Si è svolta nei giorni scorsi, all’interno del Centro conferenze dell’Ippodromo del capoluogo, un incontro organizzato dalla Provincia con i rappresentanti della Uftaa (United federation of travel agents associations) cui hanno preso parte numerosi agenti turistici provenienti da varie parti del mondo. L’incontro ha avuto lo scopo di promuovere e rilanciare il turismo nella provincia aretusea ed è stato preceduto da varie escursioni per far visitare agli ospiti internazionali le principali eccellenze turistico-culturali-ambientali del territorio siracusano.

“Abbiamo dato vita - ha affermato il presidente della Provincia, Nicola Bono - a un’operazione che non ha precedenti, invertendo l’ordine naturale delle cose. Normalmente gli operatori turistici vanno alle borse del turismo, in questo caso possiamo dire che abbiamo portato la borsa del turismo a Siracusa. Un’opportunità questa, la conoscenza diretta del territorio che si deve vendere, che nelle fiere ovviamente non si può realizzare”.

“In questo senso – ha proseguito Bono - abbiamo conseguito un’inedita attività di promozione grazie alla quale grandi operatori internazionali hanno prima visitato il territorio, di cui si sono dichiarati entusiasti, e poi hanno incontrato centinaia di operatori turistici della nostra provincia con i quali hanno scambiato contatti e informazioni che saranno utilissimi per attivare flussi di mercato verso la nostra provincia ed implementare la presenza della nostra offerta nei mercati stessi”.

“In tal modo – ha concluso il presidente della Provincia - si è concretizzato un antico progetto finalizzato a una nuova modalità di promozione del territorio che consiste nella costruzione di occasioni di incontro con operatori selezionati, mirate a costruire percorsi di fidelizzazione. Il successo dell’iniziativa non è solo la conferma della correttezza della strategia adottata, ma costituisce stimolo per altri ulteriori iniziative nell’ambito della promozione della offerta del siracusano di cui presto si darà opportuna notizia”.

Tra gli intervenuti, anche il tour operator finlandese Backman Birger, il quale ha sottolineato come “non si può fare turismo senza unire le forze, soprattutto per quanto riguarda l’offerta ricettiva che deve registrare pochi interlocutori con un grande numero di posti letto, perché altrimenti per un tour operator risulterebbe impossibile organizzare flussi costanti nel tempo se dovesse mettere insieme l’ospitalità alberghiera trattando con svariate decine di operatori locali”.

Da segnalare anche l’intervento del presidente dell’Uftaa, Mario Bevacqua: “Questa – ha affermato – è un’ulteriore occasione di valorizzazione per il nostro territorio, sempre più al centro degli interessi dell’Uftaa, che rappresenta il principale network turistico del mondo. Comunico ufficialmente che i nuovi uffici internazionali della Uftaa saranno nella sede della Regione siciliana presso l’Unione europea a Bruxelles”.

Articolo pubblicato il 08 dicembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus