Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Oltre 400 imprese in Sicilia riescono a fatturare più di 15 milioni
di Liliana Rosano

La realtà imprenditoriale più significativa e vivace è quella del territorio etneo, conosciuta anche fuori regione. Elaborazione Infocamere su dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio italiane

Tags: Impresa, Sicilia



Palermo – Sono 432 le imprese siciliane il cui valore della produzione è pari o superiore a 15 milioni di euro. Sono i risultati rilevati da un'elaborazione InfoCamere su dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio Italiane. I dati, scattano una fotografia di quella che è la realtà economica siciliana, quali sono i settori trainanti, quali caratteristiche hanno le imprese siciliane presenti nel territorio.

Nella provincia di Agrigento, ad esempio, le 21 imprese iscritte nel registro, coprono diversi settori: da quello alimentare, all’artigianato, a quello vitivinicolo, all’impresa edile e di autotrasporti.
A Caltanissetta e provincia sono circa una dozzina le imprese prevalentemente di natura alimentare (settore liquoristico e cerealicoltura) o nel commercio di autoveicoli.

La realtà imprenditoriale più significativa e vivace è quella presente a Catania e provincia. Dall’elenco fornito da Infocamere nel territorio etneo troviamo un centinaio tra le più famose e conosciute imprese siciliane: quelle agro-alimentari, edile ed energetico. Da sempre Catania è stata la provincia siciliana più attiva nel settore commerciale. Definita la “Milano del Sud”, il capoluogo etneo ha sviluppato una rete di imprese molto attive che si sono imposte anche fuori dal mercato siciliano. Nella provincia di Enna, sono soltanto cinque le imprese presenti nella lista in questione: si tratta prevalentemente di imprese di autonoleggio e alimentari legati alla coltivazione dei cereali. Altra realtà imprenditoriale è quella di Messina dove le imprese, circa una quarantina si differenziano e sono presenti in diversi settori. Nel territorio messinese, cosi vasto e vario, abbiamo imprese alimentari e di lavorazione della frutta, cosi come le industrie che si occupano della lavorazione e raffinazione del greggio (come quelle di Milazzo). Non mancano le imprese attive nel settore delle energie alternative e del trasporto.

Nel panorama siciliano occidentale è Palermo e provincia a farla da padrona nel settore delle imprese. Nel capoluogo siciliano sono presenti centinaia di imprese nel settore ittico, alimentare, turistico, commerciale, alberghiero. A Ragusa e provincia dominano le imprese ortofrutticole ed enogastronomiche, visto che la provincia iblea si è da sempre caratterizzata per la sua vocazione agro-alimentare. Infine Siracusa e Trapani, chiudono l’elenco di Infocamere. Nella provincia aretusea, circa 40 imprese sono nel territorio e operano in campi che vanno dal commercio alla gestione delle scuole, alla lavorazione dei prodotti ittici.

A Trapani, le imprese, una ventina, si concentrano soprattutto sulla produzione vitivinicola. Una Sicilia, quella che emerge da Infocamere, che ha molto da offrire, che scommette ed investe sull’impresa come settore trainante.

Articolo pubblicato il 22 febbraio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus