Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Alitalia-Wind Jet-Blu Panorama, monopolio contro i siciliani
di Eloisa Bucolo

Presentato ricorso all’Antitrust contro la richiesta di unificazione della 3 compagnie

Tags: Aeroporto, Alitalia, Windjet, Blu Panorama, Concorrenza



CATANIA - “Maggiori opportunità per i clienti e per il Paese” è questo il messaggio del comunicato stampa trasmesso da Alitalia per annunciare il via libera al progetto di integrazione della Compagnia Aerea Italiana con Wind jet e Blu Panorama.
Non sono ancora stati definiti i termini degli accordi, sottoscritti dalle società lo scorso 20 gennaio, ma gli obiettivi dell’annunciata intesa, intrapresa allo scopo di “rafforzare la dimensione industriale degli operatori e ad aumentare la competitività”, nascondono interessi fin troppo utilitaristici e sicuramente non vantaggiosi per i cittadini siciliani.

Secondo quanto reso noto dall’Alitalia, grazie a tale sinergia dovrebbero moltiplicarsi “le opportunità per i clienti italiani e la capacità del Paese di attrarre i flussi turistici internazionali”. Ma quali vantaggi possiamo avere noi siciliani da una fusione che in pratica determinerà la mancanza di competitor, e che comporterà certamente la diminuzione delle tratte aeree, e delle offerte ai viaggiatori, l’aumento dei prezzi dei biglietti, per non parlare dei tagli al personale di Blu Panorama e Wind jet. Infatti, così operando, si verificherà quella che, sul mercato, viene definita la tecnica del “predatory pricing”, che consiste nel mettere fuori gioco i concorrenti, per avere il controllo assoluto dei prezzi, atteso che, senza concorrenza potranno liberamente decidere sull’importo dei prezzi da applicare.

Il timore è concreto per gli abitanti del Mezzogiorno e della Sicilia in particolare, soprattutto considerando che le carenze di collegamenti ferroviari e autostradali spingono la maggior parte dei cittadini a spostarsi in aereo.

Le compagnie aeree hanno finora soltanto sottoscritto dei protocolli d’intesa che prima di essere approvati dovranno essere sottoposti al parere e quindi all’autorizzazione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Ed è proprio per questi giustificati e validi motivi, che l’associazione indipendente di consumatori e famiglie “Veroconsumo”- nell’interesse dei viaggiatori siciliani e soprattutto dei propri associati, che in grandissimo numero si sono rivolti alla stessa - ha presentato (a firma dell’avvocato Sebastiano Attardi, componente del collegio dei professionisti di Veroconsumo) il 29 febbraio, ufficiale ricorso all’Antitrust , affinché rigetti la richiesta di autorizzazione, già avanzata dall’Alitalia per acquisire le citate due compagnie aeree, ponendo l’immediato veto alla richiesta fusione, in quanto diversamente, verrebbero violate le norme sulla concorrenza e sul monopolio, alla cui salvaguardia la stessa Autorità è preposta.

Articolo pubblicato il 02 marzo 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus