Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Francesco Cascio non è candidato ufficialmente a sindaco
di Raffaella Pessina

Lo ha precisato il presidente Ars con apposito comunicato. Intanto Mariano Ferro, leader movimento Forconi: “Accerchieremo il palazzo dell’Ars”.

Tags: Francesco Cascio, Ars, Giuseppe Lupo, Rita Borsellino, Gianfranco Miccichè, Movimento Dei Forconi, Mariano Ferro



PALERMO - Alla vigilia delle elezioni per il sindaco di Palermo si cominciano a delineare le alleanze fra i partiti che si ritroveranno anche per le regionali dell’anno prossimo, e quali sono le correnti che prendono il sopravvento all’interno di partiti storici come il Pd. Già da tempo si era creata la frattura all’interno del partito Democratico fra coloro che sostengono  un’alleanza di grande respiro, aperta anche ad altri partiti non propriamente  di sinistra e coloro che invece non vogliono spostarsi neanche di un millimetro dalla propria posizione, che è quella della sinistra ferma.
 
Ecco, è stata proprio quest’ultima fazione, al cui vertice in Sicilia si trova proprio il  segretario regionale e deputato Giuseppe Lupo ad essere sconfitta e invece ha vinto il gruppo che fa capo ad Antonello Cracolici, capogruppo del Pd all’Ars, che ha sostenuto alle primarie del Pd il candidato a sindaco Fabrizio Ferrandelli. Questi, di ultima generazione di politici ha scalzato nomi importanti come Rita Borsellino, e ciò a dimostrazione che la vecchia politica vuole essere messa in cantina, perchè i cittadini, di fronte ad una classe di politici che è rimasta da sempre abbarbicata al concetto di casta, con i privilegi che ne derivano, ha scelto di provare con il nuovo, il giovane, per cambiare finalmente rotta. Di certo le elezioni a sindaco di Palermo sno un banco di prova e già si parla di crisi a livello nazionale del Pd. 

In merito alle candidature a sindaco del capoluogo si registra una dichiarazione del presidente dell’Ars Francesco Cascio che precisa che la sua candidatura “non  è al momento ufficiale”. Contrariamente a quanto riportato da alcuni mezzi  stampa, dunque, in atto il presidente Cascio – è scritto in un comunicato - non ha ancora sciolto la riserva”.

Sulla scelta del candidato del centro  sinistra si è espresso il leader di Grande Sud Gianfranco Miccichè: “Un  giovane come Ferrandelli è la migliore espressione della sinistra palermitana. La competizione con Massimo Costa (altro candidato a sindaco, ma di centro-destra) porrà ancora una volta Palermo all’avanguardia delle rivoluzioni politiche. Siamo pronti”.
Oggi intanto riprendono i lavori all’Assemblea regionale siciliana e già si preannunciano manifestazioni da parte del movimento dei “Forconi” sotto le finestre di Palazzo dei Normanni.

In una nota diffusa dalle agenzie il Movimento dei Forconi ha preannunciato di voler occupare il Palazzo dell’Ars. “Se questo non sarà possibile allora quel Palazzo lo accerchieremo”. “Questo - ha detto Mariano Ferro, leader del movimento - sarà solo la logica conseguenza della mancanza di risposte e di considerazione nei confronti delle esigenze che abbiamo manifestato”.

Intanto oggi pomeriggio in Aula vi sarà la discussione sulla relazione per gli anni 2010 e 2011 della Commissione parlamentare di inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia e le comunicazioni sul trasporto pubblico locale ed i collegamenti con le isole minori. Il problema del mancato pagamento degli stipendi dell’opera pia “Benedetto Balsamo” di Monreale (Palermo), sarà oggetto di audizioni domani pomeriggio in commissione Lavoro dell’Ars, presieduta da Salvatore Lentini.

In commissione sono stati convocati il  sindaco di Monreale Filippo Di Matteo, il segretario dell’Ipab, Giovanni Viola, l’assessore regionale alla Famiglia Caterina Chinnici e i sindacati. Gli impiegati in questi mesi hanno continuato a svolgere il servizio di assistenza necessario per i 25 anziani ospiti della struttura.

Articolo pubblicato il 06 marzo 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Alfano e Cascio in una foto d'archivio (gi.na)
Alfano e Cascio in una foto d'archivio (gi.na)