Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
I Beni culturali siciliani nascosti sul web
di Elisa Bonacini

BB.CC. La Sicilia senza vetrina non attrae visitatori.
Portale unico. Non esiste un portale culturale unico in cui si abbattano le ‘barriere’ delle proprietà (Regione, Province, Comuni, diocesi, privati) come accade, ad esempio, nel portale Lombardia Beni Culturali.
Fallimento. Un buon tentativo era il portale delle Apt Cultura Sicilia realizzato con fondi POR 2000-06 con oltre 600 schede su Luoghi e Cultura, ma il sito non è aggiornato dal 2006 e il 78% dei link non funziona.

Tags: Beni Culturali, Sicilia, Turismo



I grandi competitors culturali dell’Italia, col web, hanno fatto passi da gigante; l’Italia, pur col suo immenso patrimonio culturale, è il Paese in Europa che riesce a ricavare meno, in termini economici e occupazionali, da tali ricchezze. E la Sicilia? Nemmeno a parlarne. La promozione e valorizzazione del patrimonio culturale siciliano non passano dal web. Pur trattandosi della piattaforma su cui crescono consumo culturale e organizzazione di viaggi, finora è mancata un’unica strategia di comunicazione e valorizzazione culturale avanzata, causando un grave ritardo nella visibilità sul mercato culturale-turistico globale on-line. Anzi, il web restituisce un panorama di valorizzazione e comunicazione digitale negata al nostro patrimonio. (continua)

Articolo pubblicato il 04 aprile 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐