Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

L’Ars spreca ogni anno 100 milioni di euro
di Pierangelo Bonanno

Privilegi. Continuano anche nel preventivo 2012.
Legge regionale 44/1965. Basterebbe abrogare questa legge per eliminare una differenza di trattamento, semplicemente con un Ddl approvato dalla stessa Assemblea.
15 milioni di euro. È quanto ci costano in più deputati ed ex deputati rispetto alla spesa affrontata dai cittadini lombardi per i loro rappresentanti regionali, ex rappresentanti e gruppi.

Tags: Ars, Bilancio



è da anni che il QdS scrive che per eliminare le spese esagerate dell’Assemblea regionale siciliana basterebbe una legge regionale per abrogare l’equiparazione al Senato. Un’iniziativa quasi d’obbligo da parte dei nostri deputati, ma, al tramonto di questa legislatura, non si coglie nessun segnale virtuoso.
Il malcostume che si è ripetuto per l’approvazione del bilancio preventivo 2012 è sempre quello di deliberare spese inutili, come 900 mila euro per un call center esterno, 2,8 milioni di euro per esperti, consulenti esterni e segretari particolari, oltre agli stipendi fantasmagorici dei dipendenti. Pochi i tagli, di appena il 2,6%, mentre il Consiglio regionale della Lombardia taglia da almeno 5 anni la spesa, di anno in anno, raggiungendo nel preventivo 2012 una riduzione rispetto al 2011 del 7,2%. (continua)

Articolo pubblicato il 07 aprile 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus