Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Al ballottaggio il 47,5% degli elettori
di Redazione

Elezioni amministrative: calo complessivo del 20,11 per cento degli aventi diritto che si sono recati alle urne. Palermo è stato il comune che ha registrato l’affluenza più bassa con il 39,73 per cento

Tags: Politica, Elezioni



PALERMO - Alla chiusura definitiva delle urne, alle ore 15, nei 18 comuni siciliani coinvolti nel turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci, hanno votato 531.631 elettori, pari al 47,46% degli aventi diritto. Alla stessa ora, negli stessi comuni, al primo turno si erano recati alle urne, invece, in 756.880, pari al 67,57%, con un calo complessivo, quindi, del 20,11%. Nei tre comuni capoluoghi di provincia interessati hanno votato: a Palermo il 39,73% (-23,46% rispetto al primo turno), a Trapani il 39,84% (-24,80%) ad Agrigento il 52,79% (-19,54%). I dati sono diffusi dal servizio elettorale regionale al quale affluiscono dai Comuni.
Il Comune con la percentuale di affluenza più alta è stato Alcamo (Tp) con il 66,42%, quello con la più bassa, invece, Palermo con il 39,73%.

La Provincia con la percentuale di affluenza più alta è Messina, con il 62,74%, quella con la più bassa Palermo con il 39,73%. In nessun Comune c’è stato un incremento percentuale rispetto al primo turno, mentre quello con il maggior decremento è Aci Catena (Ct) con un -25,61%.

Questi i dati di affluenza al voto, rilevati alle ore 15 alla chiusura dei seggi, negli altri 15 comuni siciliani che sono andati al voto domenica e lunedì.
Provincia di Caltanissetta (2): Niscemi (59.47%, 68,50% al primo turno) e San Cataldo (49,60%, 59,35%).
Provincia di Catania (5): Aci Catena (49,96%, 75,57%), Caltagirone (58,40%, 71,52%), Palagonia (58,07%, 69,54%), Paternò (65,51%, 77,82%) e Tremestieri Etneo (53,10%, 72,00%).
Già alle 17 di ieri si è saputo che a Caltagirone (Ct), il turno di ballottaggio ha decretato la vittoria di Nicola Bonanno, sostenuto da tre liste civiche, con 13.507 e il 69,03%. Ha superato Alessandra Foti, candidata del Pd e di 3 liste civiche, che ha ottenuto 6.059 voti, il 30,97%.
Provincia di Messina (1): Barcellona Pozzo di Gotto (62,74%, 75,34%).
Provincia di Ragusa (2): Pozzallo (60,76%, 69,11%) e Scicli (59,16%, 72,29%).
Di certo, già alle 17,13 di ieri, si è saputo che Salvatore Valerio Marletta è stato eletto nuovo sindaco di Palagonia (Ct). Al ballottaggio, ha ottenuto 6.350 voti, pari al 73,43%. Francesco Di Stefano, sostenuto da 3 liste civiche, ha ottenuto 2.298 voti, pari al 26,57%.
Luigi Ammatuna è stato eletto il nuovo sindaco di Pozzallo (Rg). Il candidato sostenuto da Sel, Psi e due liste civiche si è imposto al ballottaggio con 5.761 voti, il 56,74%, su Roberto Ammatuna, appoggiato da Pd più tre liste civiche, che ha ottenuto 4.393 voti, il 43,26%.
Francesco Susino è il nuovo sindaco di Scicli, sempre in provincia di Ragusa. Appoggiato da 6 liste (Udc, Mpa e 4 civiche) ha ottenuto 7.062, pari al 55,93%. L’avversario Armando Cannata, sostenuto da 2 liste (Pd e una civica) si è fermato a 5.564 consensi pari al 44,07%.
Provincia di Siracusa (2): Avola (55,01%, 73,85%) e Floridia (56,44%, 72,20%).
Provincia di Trapani (3): Alcamo (66,42%, 78,11%), Castelvetrano (64,13%, 75,29%) e Marsala (48,83%, 73,36%).

Articolo pubblicato il 22 maggio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus