Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Contributi per le piccole aziende rurali
di Redazione

Bando pubblico per il sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro imprese come previsto dal Psr Sicilia 2007/2013. Finanziamenti disponibili per avviare la commercializzazione di prodotti artigianali e agroalimentari

Tags: Dario Cartabellotta



Bando pubblico misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese” Azioni A, C e D - P.S.R. Sicilia 2007/2013, reg. CE n. 1698/2005

1. Premessa
Con il regolamento CE n. 1698 del 20 settembre 2005, l’Unione europea ha istituito un sostegno a favore dello sviluppo rurale prevedendo all’interno dell’Asse 3 un sistema di aiuti per migliorare la qualità della vita e diversificare l’economia dei territori rurali.
In attuazione di quanto disposto dall’art. 15 di tale regolamento, l’Assessorato regionale dell’agricoltura e delle foreste ha predisposto il programma di sviluppo rurale (PSR) Sicilia 2007/2013 approvato dalla Commissione europea con Decisione CE (2008) n. 735 del 18 febbraio 2008.
La misura 312 è attuata sulla base della versione 4 del Programma di sviluppo rurale della Regione Sicilia notificata alla Commissione europea e in attesa di decisione.

2. Finalità

Obiettivo della misura è quello di sostenere l’economia delle zone rurali, creando e sviluppando attività economiche e servizi alle imprese ed alla popolazione.
Il tessuto economico delle aree rurali siciliane si caratterizza prevalentemente per presenza di imprese di piccolissime dimensioni che possono rappresentare l’elemento fondamentale per ottenere quello sviluppo integrato del territorio che è uno degli obiettivi principali dell’intero PSR Sicilia 2007 -2013.
La Misura 312 sostiene le iniziative rivolte alla creazione e al rafforzamento di microimprese in settori extra-agricoli quali quello agroalimentare, dell’artigianato, del commercio e dei servizi, fortemente collegati alla produzione primaria e al territorio; tali iniziative favoriranno la creazione di nuovi posti di lavoro, il consolidamento dell’occupazione (favorendo anche l’ingresso di donne e giovani nel mercato del lavoro) e il mantenimento della popolazione rurale attiva.
Nello specifico:
– l’azione A riguarda l’incentivazione di microimprese per la trasformazione e la commercializzazione di prodotti agroalimentari tipici e di prodotti dell’artigianato tradizionale delle aree rurali;
– l’azione C riguarda l’incentivazione di microimprese di servizio per il completamento di filiere corte e per la fruizione turistica delle aree rurali;
– l’azione D riguarda l’incentivazione di microimprese nel settore del commercio, per il completamento e il consolidamento delle filiere produttive locali.

3. Dotazione finanziaria e localizzazione
Per il finanziamento delle domande di aiuto inoltrate ai sensi del presente bando si provvederà con una quota parte delle risorse pubbliche in dotazione alla misura pari ad € 14.000.000,00.
La misura sarà realizzata esclusivamente nelle macro-aree C e D e nelle sottozone A1 così come individuate dal PSR Sicilia 2007-2013.
Pertanto le microimprese in cui si attuano gli interventi devono avere sede legale e ricadere prevalentemente nelle macro-aree C e D e nelle sottozone A1. In nessun caso saranno finanziati interventi nelle parti di azienda ricadenti al di fuori di dette aree.
I territori dei comuni facenti parte dei GAL selezionati nell’ambito dell’Asse IV LEADER del PSR Sicilia 2007-2013 i cui Piani di sviluppo locale prevedono l’attivazione di una o più azioni della presente misura sono esclusi dal presente bando per quella/e azione/i (vedi Allegato 1).
Per l’azione C (microimprese nel settore dei servizi) vanno inoltre rispettate le indicazioni territoriali di cui al paragrafo 6 delle Disposizioni attuative specifiche.

4. Requisiti
Con il presente bando si intende selezionare progetti che rispondono a quanto previsto dalle Disposizioni attuative specifiche della misura 312 approvate con D.D.G. n. 969 del 26 luglio 2011, che saranno finanziati compatibilmente con le risorse finanziare disponibili.

5. Modalità di presentazione della domanda
La misura è attivata tramite procedura valutativa a “bando aperto” nell’ambito della quale viene applicato il meccanismo procedurale c.d. di “stop and go”.
I beneficiari indicati al par. 4 delle “Disposizioni attuative parte specifica misura 312 - Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese – Azioni A, C e D, approvate con D.D.G. n. 969 del 26 luglio 2011, dovranno presentare la domanda di aiuto attraverso il sistema informatico SIAN nei periodi di seguito indicati:
sottofase n. 1: dalla data di pubblicazione del presente bando al 16 aprile 2012;
sottofase n. 2: dal 1 ottobre 2012 al 14 dicembre 2012;
sottofase n. 3: dal 3 giugno 2013 al 16 settembre 2013.
La stampa definitiva della domanda presentata informaticamente, debitamente sottoscritta dal soggetto richiedente con firma autenticata secondo la normativa vigente, completa di tutta la documentazione prevista al paragrafo 17.3 delle disposizioni attuative specifiche, dovrà essere presentata, pena l’inammissibilità, entro le ore 13.00 del 10° giorno successivo al rilascio informatico presso l’Assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari al seguente indirizzo: Assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari - dipartimento regionale interventi infrastrutturali, servizio IV - Interventi di sviluppo rurale ed azioni LEADER, viale Regione Siciliana, 4600 – 90145 Palermo.
Nella parte esterna della busta o plico, sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, dovrà essere riportata la seguente dicitura: PSR Sicilia 2007/2013 misura 312 – Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese - sottofase n. … - NON APRIRE AL PROTOCOLLO.
Le modalità e le procedure per la presentazione della domanda di aiuto sono riportate nelle Disposizioni attuative specifiche della misura 312 azioni A, C e D approvate con D.D.G. n. 969 del 26 luglio 2011.
Per quanto in esse non previsto si farà riferimento alle “Disposizioni attuative e procedurali misure a investimento - Parte generale del PSR Sicilia 2007/2013” emanate dall’Autorità di gestione e approvate con D.D.G. n. 880 del 27 maggio 2009 e successive modifiche ed integrazioni.

6. Disposizioni finali
Il finanziamento delle istanze presentate in relazione al presente bando resta subordinato all’approvazione da parte della Commissione europea delle modifiche del PSR e dei criteri di selezione proposte.
Per quanto non previsto nel presente bando pubblico si farà riferimento alle “Disposizioni attuative parte specifica misura 312 - Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese – Azioni A, C e D” approvate con D.D.G. n. n. 969 del 26 luglio 2011, alle “Disposizioni attuative e procedurali misure ad investimento – parte generale” emanate dall’Autorità di Gestione modificate con D.D.G. n. 2659 del 9 agosto 2011, al “Manuale delle procedure per la determinazione delle riduzioni, delle esclusioni e delle sanzioni” per le iniziative previste dal PSR Sicilia 2007/2013 approvate con D.D.G. n. 2763 del 16 dicembre 2008, al Programma di sviluppo rurale (PSR) Sicilia 2007-2013 versione 4 notificata alla Commissione europea e in attesa di decisione, al manuale delle procedure e dei controlli predisposto da AGEA, nonché alle norme comunitarie, nazionali e regionali vigenti. Tali documenti, oltre ad essere pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana, sono consultabili sui siti istituzionali: www.psrsicilia.it e www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato.
L’Amministrazione si riserva, ove necessario, di impartire ulteriori disposizioni e istruzioni.
I dati personali ed aziendali in possesso della Regione, acquisiti a seguito del presente bando, verranno trattati nel rispetto del decreto legislativo n. 196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni.

Il dirigente generale del dipartimento regionale degli interventi infrastrutturali per l’agricoltura: Dario Cartabellotta

Pubblicato su Gurs n. 20 del 18 maggio
 

Articolo pubblicato il 23 maggio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus